Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Economia

Canepa, 18 milioni per il Piano di rilancio. Iniziati i pagamenti dei creditori per chiudere il Concordato

Il fondo AZ ELTIF Capital Solutions, nato dalla partnership fra il Gruppo Azimut e Muzinich &Co. SGR, Invitalia, e Michele Canepa “hanno sottoscritto strumenti finanziari di rafforzamento patrimoniale a favore di Canepa SpA per un valore complessivo di 18 milioni di euro, consentendo l’attivazione del Piano di Rilancio dell’azienda”. Inoltre, apprendiamo da fonti sindacali, sono iniziati i pagamenti dei creditori per chiudere il Concordato.

Infatti: “L’apporto finanziario ha consentito alla Canepa Spa di adempiere agli obblighi concordatari e ha fornito nuova finanza a supporto del piano di investimenti della società. Muzinich SGR, in qualità di gestore delegato di AZ ELTIF Capital Solutions, e Invitalia sono intervenuti in una fase assolutamente critica per Canepa che, in assenza dell’intervento finanziario, non sarebbe stata in grado di superare la crisi finanziaria nella quale versava da inizio 2020, crisi esacerbata dall’ impatto del Covid 19 su tutto il settore tessile nel quale l’azienda opera dal 1966”.

Giorgio Medda, Co-Ceo e Head of Global Asset Management di Azimut, evidenzia: “Con questo primo intervento concretizziamo il modello di business che avevamo annunciato al mercato in fase di lancio AZ ELTIF Capital Solutions focalizzato su una strategia di recovery finance con cui ci affianchiamo alle imprese sane in difficoltà transitoria e, intervenendo con nuova finanza, permettiamo loro di mettersi nella posizione di superare la crisi. AZ ELTIF Capital Solutions è uno dei prodotti che alimenta il nostro progetto di neoFinancing, basato sull’attività di raccolta e impiego di risorse finanziarie integrato con l’uso della tecnologia, con il quale abbiamo già erogato quest’anno finanziamenti per 300 milioni di euro con un obiettivo per il 2022 di 1,1 miliardi”.

Marcello Villa, Co-Head del business di Capital Solutions di Muzinich che guida le attività di investimento del Fondo, aggiunge: “Crediamo fortemente nel potenziale di Canepa SpA che è una realtà storica del tessuto imprenditoriale italiano, riconosciuta dalle principali maison globali per la qualità e la creatività dei suoi prodotti. Quando abbiamo iniziato il nostro processo di valutazione dell’operazione, la società versava in una situazione di grave difficoltà. Per poter salvaguardare l’azienda ed i livelli occupazionali era necessario intervenire in modo tempestivo e flessibile con apporto di nuova finanza sia sotto forma di finanziamento che aumento di capitale. Muzinich e Invitalia si sono allineate a Michele Canepa definendo insieme a lui una struttura finanziaria sostenibile tale da consentire all’azienda di avviare un percorso di rilancio.
Questo investimento, in partnership con il Fondo Salvaguardia Imprese, è emblematico della nostra filosofia di investimento che interviene a supporto del l’industria italiana con modalità coordinate e non ostili nei confronti degli imprenditori e dell’impresa. Il Rescue Finance di Muzinich, a differenza dei modelli adottati da investitori speculativi che vedono nella debolezza aziendale l’opportunità di massimizzare i rendimenti, pone la continuità aziendale alla base del suo modus operandi”.

Ernesto Somma, Responsabile area incentivi e innovazione di Invitalia evidenzia : “Siamo particolarmente soddisfatti dell’operazione, primo closing del Fondo Salvaguardia Imprese, che consente di tutelare una realtà storica del territorio nazionale e di salvaguardare maestranze e professionalità di alto spessore. Il Fondo, operativo da febbraio, ha al suo attivo 7 operazioni già deliberate e rappresenta una risposta concreta a supporto di un tessuto imprenditoriale fortemente colpito dalla crisi pandemica. Con i suoi strumenti, Invitalia continuerà a sostenere il Made in Italy e a fornire risposte tempestive per la risoluzione dei tavoli di crisi. Il supporto istituzionale, unitamente all’attivazione di capitali privati, è un volano per sostenere le tante nostre realtà produttive anche di solida e importante tradizione. Con una dotazione del Mise di 300 milioni di euro, il Fondo Salvaguardia Imprese risponde proprio a questa esigenza garantendo la continuità di impresa e salvaguardando l’occupazione.”

Azimut è uno dei principali Gruppi indipendenti in Europa operante (dal 1989) nel settore del risparmio gestito. La capogruppo Azimut Holding S.p.A. è quotata alla Borsa di Milano dal 7 Luglio 2004 (AZM.IM) ed è membro, fra gli altri, dell’indice FTSE MIB. L’azionariato vede oltre 1900 fra gestori, consulenti finanziari e dipendenti uniti in un patto di sindacato che controlla oltre il 21,8% della società. Il rimanente è flottante. Il Gruppo comprende diverse società attive nella promozione, nella gestione e nella distribuzione di prodotti finanziari e assicurativi, aventi sede principalmente in Italia, Lussemburgo, Irlanda, Cina (Hong Kong e Shanghai), Monaco, Svizzera, Singapore, Brasile, Messico, Egitto, Taiwan, Cile, USA, Australia, Turchia ed Emirati Arabi. In Italia Azimut Capital Management Sgr opera nella promozione e gestione dei fondi comuni di diritto italiano, nei fondi di investimento alternativi di diritto italiano, nonché nella gestione su base individuale di portafogli di investimento per conto di terzi. Inoltre, Azimut Capital Management cura la distribuzione dei prodotti del Gruppo e di terzi tramite la propria rete di consulenti finanziari mentre Azimut Libera Impresa Sgr si occupa dei prodotti alternativi. Le principali società estere sono Azimut Investments SA (fondata in Lussemburgo nel 1999), che gestisce i fondi multi-comparto AZ FUND1 e AZ Multi Asset, e la società irlandese Azimut Life DAC, che offre prodotti assicurativi nel ramo vita.

Muzinich & Co. è una boutique di gestione del risparmio, istituzionale e indipendente, specializzata nel comparto obbligazionario corporate sia public che private a livello globale, con un’esperienza di 33 anni nel settore. Fondata a New York da George Muzinich nel 1988 e attiva in Italia dal 2014, la società è oggi presente in 10 paesi, ha uffici a Londra, Francoforte, Madrid, Manchester, Milano, Parigi, Dublino, Singapore, Zurigo e Ginevra, Sidney, Singapore, Palm Beach, impiega oltre 230 dipendenti distribuiti tra Stati Uniti, Europa, Asia e Australia e gestisce masse per circa 40 miliardi di dollari, posizionandosi tra le migliori esperienze di investimento nel segmento obbligazionario corporate high yield e investment grade.

Invitalia è l’Agenzia nazionale per lo sviluppo, di proprietà del Ministero dell’Economia. Dà impulso alla crescita economica del Paese, punta sui settori strategici per lo sviluppo e l’occupazione, è impegnata nel rilancio delle aree di crisi e opera soprattutto nel Mezzogiorno. Gestisce tutti gli incentivi nazionali che favoriscono la nascita di nuove imprese e le startup innovative. Finanzia i progetti grandi e piccoli, rivolgendosi agli imprenditori con concreti piani di sviluppo, soprattutto nei settori innovativi e ad alto valore aggiunto. Offre servizi alla Pubblica Amministrazione per accelerare la spesa dei fondi comunitari e nazionali e per la valorizzazione dei beni culturali. È Centrale di Committenza e Stazione Appaltante per la realizzazione di interventi strategici sul territorio.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo