Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Cantù, due 19enni rubano il telefono a un coetaneo sul treno: la Polizia locale li scova e li denuncia

Concluse le indagini del Comando di Polizia Locale di Cantù, sono stati denunciati due giovani per il reato di furto con strappo, con l’aggravante di aver commesso il fatto su un mezzo pubblico. Si tratta di un sudafricano, di anni 19, residente in provincia di Lecco ed un italiano, anch’egli di anni 19, residente a Cantù.

La vittima è un minorenne, di nazionalità italiana, residente in provincia di Como, al quale veniva sottratto con violenza il proprio cellulare a bordo del treno. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio del 18 maggio sul treno partito da Como e diretto a Lecco. Alla fermata della stazione di Cantù è intervenuta una pattuglia della Polizia locale, che ha acquisito le prime informazioni dalla vittima e a diramare tempestivamente le ricerche degli autori del reato.

Le successive attività di polizia giudiziaria hanno portato a individuare i due soggetti, che dovranno rispondere ora alla giustizia. L’attività rientra nell’ambito dei controlli straordinari effettuati per contribuire al contrasto del fenomeno delle cosiddette Baby-gang.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo