Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Casa vacanza di lusso e totalmente abusiva a Torno, denunciato il proprietario statunitense

Sul fronte case vacanza c’è sempre il furbetto di turno che pensa di trovarsi nella giungla web di 15 anni fa.

Succede a Torno in un’abitazione che la polizia di stato definisce “di pregio”. Ebbene, lavorava senza avere la Scia vale a dire la richiesta di apertura da presentare al Comune dove si trova l’attività turistica. Gli agenti lo hanno pizzicato durante le consuete analisi del mercato online.

“Inoltre, non aveva ottemperato all’obbligo di collegamento al portale alloggiati web del Ministero dell’Interno – evidenziano ancora dalla questura – per l’inserimento obbligatorio dei dati anagrafici e degli estremi dei documenti d’identità dei clienti per fini di Pubblica Sicurezza”.

Così il titolare della struttura è stato denunciato, si tratta di uno statunitense residente in Florida. Non è escluso però, ma solo gli approfondimenti lo chiariranno, che la responsabilità delle mancate dichiarazioni sia imputabile a chi gestisce la struttura.

La polizia sottolinea: “E’ doveroso rimarcare l’importanza dell’inserimento nel portale dei dati anagrafici del cliente che alloggia presso qualsiasi struttura ricettiva perché grazie a ciò che l’Autorità di Pubblica Sicurezza può verificare la presenza nella provincia di persone colpite da provvedimenti restrittivi o destinataria di provvedimenti amministrativi da notificare, oltre ai conseguenti riverberi di natura fiscale e finanziaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo