Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como ai Comaschi: “Viale Varese, sabato impediremo ai posteggiatori di chiedere il pizzo”

Azione di forza, sabato 16 marzo dalle 14 alle 18 di Como ai Comaschi, contro i “parcheggiatori” che chiedono le monetine in viale Varese. Il movimento civico, benché vicinissimo (pressoché sovrapponibile) a Forza Nuova, intende – parole ufficiali – “impedire a tali parcheggiatori di infastidire gli automobilisti, garantendo anche con la nostra presenza la incolumità delle auto. Quindi per questo sabato si pagherà solo il giusto, un parcheggio sereno e senza pizzo”.

“Abbiamo quindi deciso di essere lì dove ogni santo giorno chi parcheggia la propria auto subisce lo “stalkeraggio” di questi immigrati – spiegano ancora da Como ai Comaschi – con il timore fondato che, se non viene lasciata neanche una moneta, possa al ritorno trovare il mezzo danneggiato”.

Il movimento afferma anche di “aver ricevuto mail di una donna che si è trovata i tergicristalli spezzati per non aver pagato il “pizzo africano” in zona stadio. Como ai Comaschi vuole presenza fisica delle forze preposte per debellare definitivamente il problema, come faremo noi sabato pomeriggio. Col nostro volantinaggio impediremo a tali parcheggiatori di infastidire gli automobilisti, garantendo anche con la nostra presenza la incolumità delle auto”.

EDIT 22.55
Rifondazione contro Como ai comaschi: “Viale Varese, dichiarazioni deliranti. Non sono tutori dell’ordine”

27 Commenti

  1. Ci sarebbe da ridere se non l’avreste messa sul tragico.
    Sempre parcheggiato dappertutto senza lasciare un euro a nessuno.
    Già il costo del parcheggio mi sembra abbastanza elevato.
    Mai ripeto mai avuto richieste da nessuno e trovato la mia auto come tutte le altre in zona stadio e viale Varese intatte.
    Ma perché non vi ribellate ai parcheggi solo a pagamento… In tutte le città medio. grandi e piccole esistono i parcheggi bianchi.
    Facile prendersela con i più deboli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: