Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como, il consiglio boccia l’intitolazione ad Alida Valli. Il nipote: “Indignatissimi, facciano dietrofront”

La clamorosa bocciatura della mozione presentata da Fratelli d’Italia per intitolare una passeggiata all’attrice Alida Valli che ha vissuto e studiato in giovane età a Como – dopo la fuga dall’Istria – prima di diventare una star internazionale del cinema.

Il nipote Pierpaolo De Mejo, all’agenzia Ansa, ha fatto sapere tutta la propria amarezza e delusione.

“Siamo indignatissimi. La proposta di intitolare una passeggiata sul lungolago a mia nonna, che tanto lo amava, è stata bocciata in consiglio. L’esito di questa votazione, che di fatto nega il ricordo di una delle nostre più grandi attrici, proprio nell’anno del centenario della sua nascita poi. Non solo: mia nonna – dichiara De Mejo all’Ansa – era anche legatissima alla città di Como, dove ha trascorso la sua infanzia e girato alcuni dei suoi film più belli, quindi è davvero inconcepibile una decisione di questo tipo”.

Contro la proposta si sono espressi tutti i partiti tranne tre favorevoli, ossia Fratelli d’Italia, Pd e Svolta Civica (civica di centro sinistra).

Borghi (Lega): “Como intitoli il lungolago a Giuseppe Terragni”. Bocciata la proposta FdI per Alida Valli

“A chi ha votato contro, consiglierei di studiare a fondo chi era Alida Valli e cosa ha rappresentato questa attrice per il cinema, il teatro e per la storia del nostro Paese e non solo – ha proseguito De Mejo sempre dialogando con Ansa – Per fortuna il pubblico lo sa, e grazie ai tanti bellissimi omaggi attualmente in corso sta rinnovando il grande affetto, mai sfiorito, per Alida. È davvero triste – conclude – che l’Arte venga strumentalizzata in questo modo e debba inginocchiarsi di fronte a bagatelle locali tra partiti. Come familiari di Alida Valli ci auguriamo che ci sia un rispettoso dietro front”.

TAG ARTICOLO:

3 Commenti

  1. È assai curioso che Fratelli d’Italia, unico partito apparentemente nostalgico del Ventennio, abbia presentato una mozione per intitolare il lungolago a una attrice che rifiutò, e diamogliene merito, di interpretare film di propaganda patrocinati dalla Repubblica di Salò. Non credo che lo sappiano neppure loro anche perché Alida Valli, nonostante sia stata una grande attrice, è sicuramente sconosciuta alla maggior parte della cittadinanza e alla quasi totalità degli under 30. È altrettanto curioso che Fratelli d’Italia che è azionista di maggioranza (ha il maggior numero di Consiglieri) di un’Amministrazione caratterizzata dal “nulla” dedichi molto tempo a discutere un argomento da “nulla” come l’intitolazione di una passeggiata che ancora non c’è. Forse sperano che in futuro qualcuno leggendo la targa dirà “Non so chi sia ma l’hanno voluto quelli di Fratelli d’Italia, che eccitazione!”. Oppure, molto più semplicemente, glielo ha chiesto qualcuno a cui non si poteva dire di no. Se fosse, dell’indignazione del nipote ce ne faremo una ragione e di quella di questo “qualcuno” faremo pernacchie! 😊

  2. indignatissimi………con tutti i problemi che ha questa citta’ ormai simile a una discarica(se qualcuno ha dubbi chieda le foto fatte dalla Signora Stephanie alla redazione) direi con tutta la simpatia per la splendida attrice che le priorita’ sono altre, si fa un gran cianciare di turismo e basterebbe tagliare in alcuni tornanti della strada che porta a Brunate inutili pezzi di incolto prato per eliminare intasamenti e ripulire la strada che versa in condizioni vergognose, oltretutto allargabile in molti punti critici, ridicolo intervento invece a Garzola con limite 30 che nessuno rispetta, sembra una pista a volte, una telecamera no ??? gli stessi saggi siedono da troppo tempo , incapaci di qualunque cosa, e non credo sia impossibile un’ altra telecamera in Napoleona (vedi Milano Ponte della Ghisolfa), sono inascoltabili e mi fermo qui…….

  3. Ma indignatissimi di cosa esattamente? Come se gli spettasse qualcosa.

    Potevano dirsi dispiaciuti, e lo avrei capito. L’indignazione invece se la tengano per qualcos’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo