Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como, risultava in Alto Lago ma risiedeva in Argentina: 62mila euro di assegni sociali Inps sequestrati

Nei giorni scorsi, i Finanzieri della Compagnia di Menaggio hanno eseguito un’Ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal Gip del Tribunale di Como, con cui è stato disposto il sequestro preventivo di denaro nei confronti di un cittadino italiano residente da anni in Argentina, indagato per aver indebitamente percepito dall’Inps l’assegno sociale, incassando un totale di 62.200 euro.

Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle lariane hanno consentito di individuare il cittadino, residente fittiziamente in un comune dell’Alto Lago, e di ricostruirne la posizione finanziaria e patrimoniale anche attraverso l’analisi dei flussi bancari. E’ stata dunque accertata l’indebita percezione dell’assegno sociale a partire dal 2013, anno in cui l’uomo ha trasferito la residenza in Argentina senza comunicarlo all’Istituto Previdenziale.

Per ottenere informazioni sull’indagato, i Finanzieri hanno attivato i canali internazionali per lo scambio di informazioni, attraverso il Comando Generale del Corpo, avendo così la certezza che fosse ancora in vita e residente tuttora in Argentina.

L’attività si è dunque conclusa con il sequestro dei soldi sul conto corrente italiano intestato all’indagato dove venivano accreditate le somme erogate dall’Inps.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo