Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Confine, coppia di bulgari con 200mila euro non dichiarati

I militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Como hanno fermato una coppia di coniugi bulgari su un treno in entrata nello Stato e in arrivo dalla Germania, intercettando 200.650 euro non dichiarati.

Alla domanda di rito se trasportassero al seguito denaro per un importo pari o superiore ai diecimila euro, ciascuno di essi ha risposto negativamente. Ritenuta inattendibile la dichiarazione resa, la coppia è stata invitata a scendere dal treno per approfondire il controllo presso gli Uffici doganali.

Nel bagaglio personale dell’uno è stata quindi rinvenuta la somma di 81.630 euro, in quello dell’altra la somma di 119.020 euro, in tagli prevalentemente da 50, 100, 200 e 500 euro. Poiché l’eccedenza di valuta trasportata oltre i diecimila euro superava, per ciascun contesto, la soglia di 40.000 euro stabilita come una delle condizioni di accesso all’istituto dell’oblazione immediata, nel rispetto della normativa valutaria, l’Ufficio ha quindi proceduto a sequestrare il 50% della somma eccedente a garanzia del pagamento delle sanzioni che saranno poi irrogate ai due trasgressori con appositi provvedimenti del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo