Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Coronavirus – Dramma a Bellagio, c’è la prima vittima. Eros Gandola, 49 anni appena: conosciutissimo imprenditore e volontario

Con un drammatico annuncio il sindaco di Bellagio, Angelo Barindelli, fa sapere che è scomparso in queste ore uno dei primi due casi di Coronavirus registrati in paese.

Dramma nel dramma, si tratta di Eros Gandola, 49 anni appena conosciutissimo imprenditore: florovivaista, proprietario di un bar e volontario del Soccorso di Bellagio.

“Ieri – dice il sindaco Angelo Barindelli – abbiamo dovuto comunicare la positività al Coronavirus dei primi due cittadini di Bellagio. Uno di loro purtroppo è deceduto, si tratta di una persona giovane, Eros Gandola, florovivaista e operatore turistico, storico esponente dell’Associazione Volontari del Soccorso di Bellagio”.

Il sindaco Angelo Barindelli

“Lo ringrazio a nome di tutti per il prezioso servizio svolto in favore della nostra comunità e porgo alla madre, alla quale ci stringiamo affettuosamente tutti in un abbraccio fraterno, e agli altri parenti, le più sincere condoglianze. Alla conclusione dell’emergenza lo ricorderemo insieme”.

Coronavirus – Primi due contagi a Bellagio. Il sindaco Barindelli: “State a casa e segnalateci ogni violazione” 

Il sindaco, alla luce della tragedia, sottolinea ancora una volta i comportamenti necessari per evitare il contagio, sono riportati nel comunicato che includiamo (click per ingrandire:

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: