Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Coronavirus – Butti e Meloni, proposta a Conte: “Subito mille euro mensili per ogni italiano in crisi economica”

“Se paghiamo le tasse in un click possiamo anche ricevere soldi in un click”. Così il deputato comasco di Fratelli d’Italia, Alessio Butti.

Una proposta elaborata in queste ore sarà poi vergata dalla leader, Giorgia Meloni, e inviata al premier Conte: “Mille euro al mese per ogni italiano in difficoltà fino a fine emergenza”.

Butti e Meloni, proposta a Conte: "Subito mille euro mensili per ogni italiano in crisi"

Alessio Butti e Giorgia Meloni, proposta a Giuseppe Conte: "Subito mille euro mensili per ogni italiano in difficoltà economica, fino a fine emergenza. Paghiamo le tasse in un clik possiamo altrettanto ricevere il contributo in un click". (Qui l'articolo su ComoZero.it: https://wp.me/p9EgDi-jnx)Riceviamo e pubblichiamo:

Pubblicato da ComoZero su Martedì 31 marzo 2020

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

 

TAG ARTICOLO:

4 Commenti

  1. Eh si sarà proprio facile come dicono sti due scienziati… Anzi potremmo dare a Butti e Meloni un camion pieno di soldi e loro fanno il porta a porta e li distribuiscono a tutti… E meno male che Butti diceva che è facile cercare visibilità con proposte a casaccio si predica bene ma poi si razzola male!

  2. Già che ci siamo facciamo 1500€ …. dai crepi l’avarizia, 2000€ e non ne parliamo più!
    Tanto la colpa, quando salteremo in aria, sarà della cattiva Germania …. e dei 100 e passa miliardi di evasione fiscale annua dei “prima gli italiani”?
    Un bel condono tombale e vissero tutti felici e contenti

  3. Cominciamo col devolvere i loro stipendi, benefits, liquidazioni e pensioni maturate durante i loro periodi da parlamentari? E le sovvenzioni statali ai loro partiti?

  4. La pubblicità è l’anima della politica..però il reddito di cittadinanza dato a pioggia non lo ha dato lui..
    Se 1.000 euro devono essere il compito va dato ai Sindaci che, almeno nelle piccole realtà, conoscono i cittadini bisognosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: