Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Covid – Cantù, movida e furia di una lettrice: “Avevo la mascherina solo io, ero in imbarazzo. Ecco il centro: assembramento”

Un rapido contatto sul nostro messenger Fb: una foto e pochissime riflessioni ma molto amare.

“Ecco Cantù questa sera” (notte tra venerdì 11 e sabato 12 settembre 2020, Ndr), ci scrive una lettrice.

Che aggiunge: “Questa sera non andava davvero bene in centro, nessuna protezione, nessuna mascherina, nessuna distanza tra persone. Solo assembramento, ero in imbarazzo. Sono uscita, ed ero quasi l’unica a proteggermi. Sono tornata a casa. Il Covid c’è ancora”.

Per osservazioni o visioni diverse e altri racconti: redazionecomozero@gmail.com o, ancora, il nostro Facebook.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

TAG ARTICOLO:

6 Commenti

  1. La mamma degli imbecilli è sempre incinta!
    Cantù, piazza Volta a Como o in giro per l’Italia..
    A quell’ora saranno stati dei giovani sicuramente.
    Venerdì 11 ho assistito ad un discorso tra amici ad un benzinaio sulla Ss dei giovi: 5 quarantenni-cinquantenni che non penso fossero congiunti ed erano privi di mascherina e a portata di contagio..
    Ignoranza e pericolosità da parte di tutti.
    La lettrice però poteva fare il 112, al massimo le rispondevano che erano impegnati in altri interventi

  2. Non è una novità, tanto le forze dell’ordine fanno spallucce.. al San rock cafè stessa cosa ma non solo il venerdì e il sabato …tutti i santi giorni…

    1. Cara Sig.ra Luisa, dall’Editto di Caracalla in poi i meno giovani hanno avuto da ridire sui più giovani. Molti anziani girano senza mascherine e senza troppo preoccuparsi delle disposizioni igienico-sanitarie. Non è un problema generazionale. Il problema è che la “deregulation” a ogni costo porta il singolo a mettere in discussione la liceità di norme, a volte necessarie come queste, in funzione della propria presunzione di verità. Un signore, non più giovane, a cui ho chiesto perché non indossasse la mascherina mi ha risposto che la figlia ha letto su Internet che un tipo, di cui non si ricordava il nome, ha detto che la mascherina non serve a nulla. Anzi è pericolosissima! All’obiezione che esistevano delle norme in proposito, mi ha risposto serenamente che lui non le riteneva giuste e di conseguenza non le applicava.
      Non è solo un problema di Covid o un problema generazionale. È il virus di questo anarchismo incontenibile e infantile che sta pervadendo con sfumature diverse ognuno di noi. L’Italia è il Paese dove un Capo del Governo ha dichiarato che non pagare le imposte, è giustificabile. Perché scandalizzarsi tanto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: