Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Wonderful Lanzo: il Financial Times celebra la bellezza (a costi “umani”) della Valle Intelvi

La Valle Intelvi sta diventando sempre più una meta gettonata, non solo per il turista di giornata, ma anche per tutti coloro che vogliono acquistare un immobile per le vacanze o semplicemente vivere bene e in mezzo alla natura senza spendere una follia. A dirlo, nientemeno che il Financial Times, celeberrimo quotidiano economico-finanziario britannico.

In un articolo intitolato “Club Alt-Med: buyers choose lesserknown locations over hotspots” è stata riportata una lunga analisi su come molti compratori stiano decidendo di acquistare le proprie case estive in punti distanti dalle mete più note (e non di rado caotiche) in tutto il mondo. E dove, fatto non trascurabile, i prezzi sono anche decisamente più vantaggiosi.

Nello specifico per l’Italia si racconta della vicenda Fabio Cenci, romano, che ha da sempre avuto il sogno di trasferirsi definitivamente sul Lago di Como. La ricerca non è stata semplice infatti nei luoghi più gettonati i prezzi degli immobili si sono alzati vertiginosamente negli ultimi anni: viene riportato ad esempio il caso di Tremezzina, dove in media un metro quadro viene a costare 3.542 euro. E allora la scelta di Fabio è caduta proprio su Lanzo (Comune di Alta Valle Intelvi), dove la cifra si abbassa notevolmente a 1.154 euro. A conferma di questa realtà anche la testimonianza raccolta dal Financial Times da Sara Zanotta della Lakeside Real Estate di Menaggio, la quale ha confermato che in altre località del Lago di Como una casa del tipo di quella acquistata da Cenci – tre camere da letto, un bel giardino e una vista meravigliosa – sarebbe costata almeno il doppio.

“Non mi sarei potuto permettere una casa a Como. Questa invece è quella che ho sempre sognato: collocata in un area boschiva vicino alle montagne, ma comunque vicina alla città e a Lugano”, commenta l’acquirente nell’articolo.

Sempre nello stesso reportage è stata intervistata anche Serena Emanuelli della Locanda del Notaio: “Durante la pandemia gli italiani hanno riscoperto il rapporto con la natura e la passione per le montagne e da allora continuano a venire Valle Intelvi”, le sue parole.

Insomma, davvero una grande pubblicità per la Valle Intelvi finita per la sua bellezza e le sue opportunità sotto i riflettori della più autorevole stampa mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo