Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Incidente mortale in Varesina, Torresani: “Isola spartitraffico pericolosa e già segnalata. Va cambiata”

Martedì sera, un altro gravissimo incidente in via Varesina – all’incirca all’altezza della Ca’ d’Industria, a salire – è costato la vita a un 56enne residente a Olgiate Comasco, Sergio Bazzanini.

Nessun altro veicolo coinvolto, ma a provocare l’incidente sarebbe stata la perdita di controllo dello scooter su cui viaggiava la vittima, forse per l’improvviso sopraggiungere di una vettura in uscita da un passo carraio sulla destra della corsia in direzione Breccia-Lazzago, con la conseguente brusca deviazione improvvisa verso il centro della carreggiata, all’incirca all’altezza della recente isola spartitraffico.

Ma proprio questo manufatto fu al centro, il 14 aprile scorso, di una segnalazione di pericolosità trasmessa da un cittadino alla consigliera comunale del Gruppo misto, Pierangela Torresani.

“In data 14 aprile 2021, come da email sottostante e foto allegate – ricorda ora Torresani – ho inviato la segnalazione che mi è pervenuta da un cittadino relativa alla viabilità dell’area implicata nel grave incidente di ieri sera. Zona considerata estremamente pericolosa”.

La segnalazione dell’epoca, che riportiamo integralmente e che venne inoltrata ad assessorato alla Mobilità e uffici relativi, è la seguente:

Un cittadino mi ha inviato questa segnalazione sottolineando il pericolo in caso di abbaglio solare o pioggia (pericolo di scarsa visibilità e abbagliamento notturno di chi scende) e delle foto che allego.

In Via Varesina si rileva il problema per le auto e le moto in particolare che salgono a causa del cambio repentino di direzione in spazi ristretti (spesso auto in sosta anche oltre) per cui sbattono contro questa inutile penisola spartitraffico.

  • soluzione: rimuovere qualche metro di penisola
  • togliere almeno qualche parcheggio e desensibilizzare i parcheggi inopportuni

Oggi l’area protegge i pedoni ma costituisce un grave rischio per i motociclisti.

Grazie anticipata per l’attenzione, sono a disposizione per chiarimenti.

Da quelle parole scritte nell’aprile scorso, dunque, Torresani oggi compie un passo in più.

“Credo che debbano essere fatte le opportune riflessioni in considerazione delle responsabilità amministrative – afferma la consigliera comunale – Mi dispiace profondamente che per risolvere un problema (anzi tempo segnalato) debba perdere la vita una persona”.

3 Commenti

  1. E vogliamo parlare della “rotonda” di via Canturina all’incrocio prima del ponte sulla ferrovia? Da ridere … un paletto messo in mezzo alla strada con disegnata la ‘rotonda’ ! Le cose o si fanno bene o è davvero meglio il nulla

  2. Sono altrettanto pericolose le inutili isole pedonali a Monte Olimpino dove esiste peraltro un sottopassaggio pedonale.
    Dopo la chiusura dell’autostrada tali isole sono pure causa di peggioramento della viabilità con lunghe code di auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo