RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Attualità

Incredibile ma vero: in costume da bagno e tacchi usano il Duomo di Como come set per le foto

In costume da bagno in posa davanti al Duomo di Como. Scena piuttosto surreale quella davanti a cui si sono trovati tantissimi turisti e comaschi questa mattina attorno alle 10.30. Un gruppo di giovanissime ragazze, vestite soltanto con un bikini da mare e scarpe col tacco, ha posato per diversi minuti usando come sfondo la Cattedrale di Como.

A immortalare le ragazze in varie pose, un fotografo e un paio di altre persone con loro. Possibile si trattasse di un set pubblicitario ma al momento non si hanno altre informazioni ufficiali. Inutile dire però che questa nuova “cartolina dalla Como turistica” sarà destinata a far discutere. Per segnalazioni, foto e video scrivere a redazionecomozero@gmail.com o a 335.8366795.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TAG ARTICOLO:

42 Commenti

  1. Questa si chiama libertà. Non ci vedo nessuno scandalo, certo, non è cosa che si vede tutti i giorni ma credo ci siano molte altre cose peggiori di cui scandalizzarsi. Ecco, per esempio, la cattiveria, l’invidia, la violenza, l’ indifferenza difronte alle ingiustizie, queste sono le cose di cui dovremmo scandalizzarci seriamente. E comunque prima di giudicare sempre tutto e tutti in modo a volte gratuito facciamoci un piccolo esame di coscienza. Siamo tutti così perfetti? Non credo.

  2. Non riesco a leggere la targa,ne il tipo di marca,ma a occhio sono carrozzerie Pinin Farina…😂😂🙈

  3. qual è il problema? veramente ancora riteniamo offensivo cosa? mostrare l’ombelico? suvvia ragazzi… il novecento è finito da un pezzo dai!

    1. Contesto per ogni cosa ,non siamo in spiaggia Como non è una località balneare nonostante ci sia il lago

  4. Ben vengano, questi segni di vitalità, apertura, varietà e contemporaneità. Verrà il tempo in cui tutti noi andremo a dormire a lungo indisturbati 🙂
    PS: sarebbe utile capire a cosa porta il tanto acclamato a gran voce “turismo selezionato”, “turismo di eccellenza”, “turismo VIP” al cittadino medio; a chi porta veri benefici? ha forse il comasco medio una quota di azioni di boutique griffate o hotel di lusso? a chi è realmente inviso questo turismo classico e da pranzo al sacco? a tutti gli 84mila concittadini? o a qualche spaventato oligopolio sulla via del tramonto?

    1. Ho 65 anni e ricordo bene le nostre domeniche ai laghi e dintorni di Milano. Il problema è il cambiamento radicale del comportamento umano. Uno sguaiamento senza controllo ,decibel a palla tra bambini indemoniati e bar disperati, cellulari in viva voce ,un orda che evacua deiezioni in quantità dentro e fuori i cessi. Nessuno gode della bellezza e dei suoni della natura ,vanno a Como o a Venezia come nei centri commerciali. I ricchi si rintanato i hotel esclusivi gli intellettuali come me stanno a casa

  5. Siamo al ridicolo ed esibizionismo totale. Fate uscire i Vigili, Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza dagli uffici e metteteli in strada. Assumete gli Amministrativi, vedrete che chi controllano, aumentano…anche il sabato e la domenica!!!

  6. Fa più scandalo un set in costume da bagnio fuori dal duomo oppure il tuo 8×100 che se non segniali a chi donarlo va alla chiesa? Informatevi sulla cifre che vi viene un infarto. Darlo alla sanità
    visto come e messa No!!!! QUESTO È UNO SCANDALO.

  7. che vergogna, a tutto ci deve essere un limite……il decoro non conta piú? possibile che qui sia tutto consentito? i vigili dove sono? non se ne vede uno che sia uno.

  8. Meglio dei barbari, certo Como è una città super controllata,ma in fondo sono ragazze 😂😂😂

  9. Mamma mia, che scandalo! Ma dai, saranno state quanti minuti, in costume? 3? Meglio in effetti vedere quello che urina sulle mura storiche oppure la massa di gentaglia (le baby gang non si contano più) che frequenta le vie centrali, piazza Duomo compresa.

    1. Si che è uno scandalo.
      Non esiste più educazione e rispetto.
      Si chiama “civiltà” , ma forse per qualcuno conta più lo spritz e vedete qualche curva in piazza.
      Mah….

        1. Al meno della convivenza civile, esistono le leggi? Si, quindi vanno rispettate, tutte. caro Filippo.
          E se c’è chi non le rispetta, non va tollerato.
          Come non si dovrebbe girare in costume per la strada, non andrebbero tollerati i turisti “vandali” , quando usano una gradinata per mangiare o peggio.
          Rispetto.
          E se non sapessero di essere barbari, paghino vitto e alloggio forzato. prima di uscire di galera.
          Magari, al loro rientro, diventano portavoci di cultura.

  10. L’assenza dei controlli si tocca con mano. Piazza Duomo non è la spiaggia di Rimini e comunque in centro città un minimo di educazione andrebbe imposta. Provate a fare lo stesso servizio davanti a qualche Moschea.

    1. E cosa c’entrano le moschee ?Ti risulta che le modelle fissero mussulmane per caso ? O piuttosto quando fa comodo tornano in auge i costumi dell’islam come esempio positivo?
      😎

  11. Belle, molto belle gran bello spettacolo peccato non esserci stato!
    Grazie Sceriffo per questo dono “esteticamente molto elegante e gradevole”

    W lo Sceriffo avanti cosi, che seguendo il detto: Tira più un p..o di f… che un carro di buoi Como svetterà nel mondo per uno stile turistico di ECCELLENZA

  12. ahahhahhaha… ogni giorno ci si supera.
    Manca solo il pic nic al Monumentale e il bagno nella fontana a Camerlata.

    1. Non diamo certi suggerimenti neeeeeeee! Quello che già si succede basta e avanza! (sempre + in basso!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo