Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

La Naturalis Historia si tocca e si assaggia: domenica grande festa per Plinio il Vecchio nel suo orto. A Villa del Grumello

Nel bellissimo parco di Villa del Grumello, c’è un piccolo tesoro che, dall’anno scorso, si è trasformato in un prezioso tassello di conoscenza e che domenica vivrà un giorno di festa.

Si tratta dell’orto delle erbe aromatiche spontanee che nel 2019, su impulso dell’Associazione Grumello e dell’Accademia Plinina, è diventato Hortus Plinii, dedicato al comasco Plinio il Vecchio e ispirato a quel capolavoro enciclopedico di importanza universale che è la sua Naturalis Historia, “vero canto della natura e primo manifesto della sua tutela”, come lo definiscono i suoi promotori.

Plinio nacque a Como tra il 23 e il 24 d.C e nel 2023 si celebrerà il bimillenario della sua nascita con una serie di eventi ancora da definire ma, nell’attesa, ecco “Plinius Dies: viaggio tra conoscenza e mito”, un piccolo assaggio organizzato proprio nell’anniversario della sua scomparsa, il 25 ottobre del 79 d.C., durante l’eruzione del Vesuvio.

Si comincia alle 10 (e fino alle 18) con una videoinstallazione del fotografo Davide Bordogna nell’androne della Foresteria del Grumello dal titolo “Ubi tu gaia, ibi ego gaius: la Naturalis Historia o del Canto delle Meraviglie”. Scatti suggestivi e potentissimi che illuminano, letteralmente, dettagli che altrimenti sfuggirebbero confusi nel buio, esattamente come fece lo sguardo curioso, quasi scientifico ma sempre sensibile di Plinio il Vecchio di fronte alla realtà che lo circondava.

Sempre alle 10 (su prenotazione. Dettagli in fondo alla pagina), “Ortolando 2020 – Percorsi alla scopetta dei segreti dell’orto”, un appuntamento in compagnia della naturalista e botanica Anna Bocchietti che guiderà i partecipanti in un viaggio tra rispetto dell’ambiente e biodiversità, ma anche della cura dell’orto autunnale e dell’ulivo.

Alle 11.30, infine, Giuliana Roda aspetta adulti e bambini (dai 10 anni. Prenotazione obbligatoria) con “L’orto che consola”, un momento suggestivo e affascinante in cui la studiosa comasca darà voce a Plinia, sorella minore di Plinio il Vecchio, che sopravvissuta all’eruzione del Vesuvio ritorna sul lago di Como e ricorda, tra le essenze dell’orto, il fratello scomparso e il figlio lontano.

PLINIUS DIES

Viaggio tra conoscenza e mito

Hortus Plinii – Villa del Grumello

Via per Cernobbio, 11 Como

Prenotazioni su villadelgrumello.it

(obbligatorie per “Ortolando 2020” e “L’orto che consola”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: