Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

La questura di Como dopo la Brexit: “Cittadini del Regno Unito e Irlanda del Nord, serve titolo di soggiorno, ecco come”

“Come noto, in seguito all’accordo di recesso del Regno Unito ed Irlanda del Nord dall’Unione Europea e al decreto legislativo del 6 febbraio 2007 n. 30, i cittadini britannici residenti sul Territorio Nazionale dovranno munirsi di idoneo titolo di soggiorno”.

Importante indicazione arrivata in serata dalla Questura di Como che spiega come comportarsi, ecco come:

Ai fini dl rilascio del predetto titolo e per agevolare e rendere più rapide le procedure di rilascio dello stesso è stato creato un apposito indirizzo pec (immig.quest.co.regnounito@pecps.poliziadistato.it), cui i predetti cittadini britannici, residenti in questa provincia, dovranno scrivere per fissare un appuntamento presso la Questura.

La documentazione richiesta per il completamento della pratica, che potrà sia essere allegata alla mail con la quale viene richiesto
l’appuntamento che consegnata allo sportello in seguito alla convocazione, è la seguente:

– copia del passaporto;

– copia dell’ attestazione di iscrizione anagrafica o carta di identità.

Per i familiari aventi cittadinanza diversa dovrà essere, altresì, allegata documentazione attestante il grado di parentela rilasciato dal Paese estero di origine o di provenienza, che attesti la qualità di familiare del cittadino britannico tradotto e legalizzato dalla competente Autorità Diplomatica o Consolare italiana nel paese di origine.

E’ fondamentale indicare, al momento della richiesta di appuntamento, i recapiti di posta elettronica e telefonici per la successiva
convocazione da parte di quest’Ufficio Immigrazione.

Una volta ottenuto l’appuntamento il cittadino britannico dovrà poi portare presso quest’Ufficio la seguente documentazione:

– Bollettino postale di euro 30,46 per ogni richiedente e componente il nucleo familiare da versare sul c/c n. 67422402 intestato al Ministero del Tesoro per rilascio permesso di soggiorno elettronico;

– Passaporto in corso di validità;

– n. 2 fototessere;

– attestazione di presenza o residenza antecedente il 31.12.2020.

– attestazione lavorativa per richieste di permesso di soggiorno per lavoro subordinato, camera di commercio per lavoro autonomo, CUD o 730 in cui risultino familiari a carico per richiesta di permesso di soggiorno per famiglia, iscrizione scolastica per motivi di studio (documenti facoltativi).

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab