Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Legambiente: “Arredi, verde, salvaguardia dei tigli. Il Comune faccia chiarezza sul futuro lungolago”

Si riapre il dibattito sul futuro aspetto della nuova passeggiata a lago. A chiedere lumi all’amministrazione comunale è il Circolo Legambiente Angelo Vassallo di Como.

“Riteniamo necessario che venga fatta chiarezza in merito al futuro dell’area del lungolago e alle scelte del Comune relative agli arredi urbani e ai servizi funzionali dell’area interessata dai lavori legati alle paratie – si legge in una nota degli ambientalisti – Riteniamo essenziale che tali scelte siano ispirate ai principi di sostenibilità ambientale e siano funzionali ad una piena fruibilità degli spazi da parte della cittadinanza, con una reale attenzione alle esigenze di tutti: bambini, anziani, persone con disabilità, sportivi, turisti ecc”.

Al tema, come noto, sta lavorando una squadra tutta interna a Palazzo Cernezzi.

Paratie, nasce il gruppo per gli arredi del futuro lungolago: tutti i nomi

“Sulla base di queste considerazioni, il Direttivo del Circolo ha chiesto un incontro con l’assessore Gervasoni – prosegue la nota di Legambiente – con il quale vorremmo discutere di alcuni elementi che ci stanno particolarmente a cuore, tra cui la salvaguardia degli attuali filari di tigli e la presenza di ulteriori piante e aree verdi, la previsione di un corridoio ciclabile per tutto il lungo lago e le modalità di condivisione delle scelte e di confronto con la cittadinanza”.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo