RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità, Turismo

Menaggio, piccola grande rivoluzione: la fontana-colonna Evelyn Mylius sarà spostata al porto storico. Il progetto

E’ una piccola grande rivoluzione quella annunciata dal Comune di Menaggio con il sindaco Michele Spaggiari. Con la primavera del 2023 inizieranno i lavori per lo spostamento della storica fontana Evelyn Mylius che, con 126 anni di storia, avrà “e il giusto valore storico e artistico” spostando la “colonna con fontana ottocentesca di Evelyn Mylius, da Piazzale Vittorio Emanuele al porto storico di Menaggio e la sua sostituzione con l’opera scultorea contemporanea “Madonna della Vela” dello scultore Paolo Polli”

Ecco come spiega il progetto l’amministrazione:

L’idea di trovare una nuova collocazione alla “Fontana Evelyn Mylius” nasce dalla volontà di ridare a questo monumento, che ha 126 anni di storia, la giusta dignità e il giusto valore storico e artistico. Infatti, dopo la sua iniziale collocazione (1896) in Largo Cavour, in posizione centrale rispetto al nucleo storico di Menaggio e, allora, punto di arrivo a Menaggio sia di chi viaggiava via lago con i battelli, sia di chi viaggiava via terra con le carrozze, è stato spostato per ben due volte. La prima, nel 1932, nel viale centrale del Lido Giardino, posizione sicuramente di valore ma “visibile” solo nei mesi di apertura della struttura e tra l’altro dai soli frequentatori della stessa e, nel 1947, nell’attuale collocazione di piazzale Vittorio Emanuele, contornato negli ultimi anni da auto in sosta e nascosto dalle piante che la circondano.

Abbiamo quindi ragionato su dove collocarla, ricostruendo la storia, ai più sconosciuta, di questa scultura donata ai Menaggini nel 1896 da Evelyn Mylius, figlia di Hermann, nata nel 1856 e sposata con Otto De Neufville che, intorno al 1880, costruì Villa Evelyn in omaggio alla moglie. Nel contempo abbiamo condiviso con l’Autorità di Bacino l’opportunità di collocare al posto della Fontana Evelyn Mylius, nel rinnovato spazio di piazzale Vittorio Emanuele, una nuova scultura denominata “Madonna della Vela” alloggiata all’interno di una nuova fontana progettata apposta per integrarsi con il rinnovato edificio sede dell’Autorità di Bacino e che si inserisse al meglio nella riqualificazione della piazza.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Gli interventi in progetto consistono nello spostamento della colonna con fontana ottocentesca di Evelyn Mylius, da Piazzale Vittorio Emanuele al porto storico di Menaggio e la sua sostituzione con l’opera scultorea contemporanea “Madonna della Vela” dello scultore Paolo Polli.

COLONNA EVELYN MYLIUS

Il monumento è una colonna in pietra (granito bianco) con alla base una fontana. Gli stilemi sono tipici ottocenteschi. L’opera riprende il valore simbolico delle antiche colonne celebrative, cui viene aggiunta la parte scultorea della fontana. “Sul lungolago di Menaggio, antistante al minigolf, v’è una colonna in granito contornata da una fontana donata al Comune nel 1896 da Evelyn Mylius. Tale signora, figlia di Hermann Mylius, milanese di nascita, venuta alla luce nel 1856 era sposata con Otto De Neufville, il quale, intorno al 1880, costruì Villa Evelyn in omaggio alla moglie. La fontana, allora, fu posta in largo Cavour antistante l’albergo Corona dove rimase fino al 1932, quando fu spostata nel viale centrale del lido per poi, tre lustri dopo, collocarla nella sede attuale. La targa applicata al manufatto recava la scritta: “Von Neufville Mylius” cioè il nome del casato di famiglia, acquisito dalla donatrice, modificato nel prefisso “De” in “Von” per imposizione imperiale”. ( da Lombardia Beni Culturali).  Da sottolineare anche il rapporto di parentela tra Enrico Mylius, grande benefattore di Menaggio, ed Herman di cui era primo cugino. Il primo, nel 1853, “a proprie spese al pubblico comodo aperse” la strada che da Loveno conduce a Menaggio come attesta la lapide posta nei pressi del ponte sul Sanagra.

STORIA DELLA COLONNA EVELYN

La colonna originariamente era collocata in largo Cavour, antistante l’albergo Corona, un luogo centrale della Menaggio di allora. Successivamente la colonna è stata spostata al lido, nel viale centrale e poi nell’attuale collocazione in piazzale Vittorio Emanuele. Le colonne onorarie sono un’invenzione dell’Impero Romano che nel tempo hanno avuto sempre più un ruolo monumentale nell’identificare luoghi simbolici del tessuto urbano. Per esempio le due colonne di Piazza San Marco a Venezia, posizionate all’entrata dell’Area Marciana in prossimità del Bacino di San Marco, identificano la porta di mare della Repubblica Marinara. La colonna Evelyn Mylius di Menaggio, nella sua posizione originaria in largo Cavour sul lungolago del centro storico, rappresentava pienamente i valori simbolici e urbanistici del monumento. I siti dei successivi spostamenti (Lido e piazzale Vittorio Emanuele) hanno sminuito la sua importanza originaria rispetto al tessuto urbano. Il progetto di una sua collocazione sul vecchio porto è l’occasione per ridare centralità al valore del monumento.

MADONNA DELLA VELA

La colonna, come descritto sopra, viene spostata sull’antico porto e al suo posto si propone la collocazione dell’opera “Madonna della vela” dello scultore Paolo Polli.
L’opera sviluppa un programma simbolico religioso che pone al centro la Vergine Maria a tradizionale protezione delle tormentate acque lacustri. Il misticismo religioso viene declinato dalla doppia forma della vela che diviene al contempo onda e imbarcazione. L’opera sottolinea i temi propri dell’Autorità di Bacino che fronteggia. Il progetto architettonico di inserimento della scultura è sviluppato secondo un preciso programma simbolico tipico dei monumenti.

ITER AUTORIZZATIVO E PROGETTUALE

Il progetto è stato regolarmente autorizzato dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio e dal competente Segretariato per la Lombardia secondo il seguente iter:
– 05/05/2022 presentazione istanza da parte del Commne di Menaggio;
– 09/06/2022 presa in carico da parte della Soprintendenza
– 09/09/2022 scadenza dei termini per il parere da parte della Soprintendenza;
– 21/09/2022 invio del parere favorevole da parte della Soprintendenza al Comune di Menaggio e contestuale invio del progetto al Segretariato;
– 17/10/2022 parere favorevole trasmesso dal Segretariato per la Lombardia al Comune di Menaggio e chiusura dell’iter autorizzativo.
A questo punto si potrà concludere la progettazione esecutiva e prevedere l’inizio dei lavori nella primavera 2023.

LE IMMAGINI E I DOCUMENTI UFFICIALI

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento

  1. quando le opere pubbliche erano anche opere d’arte, perfettamente compatibili al contesto paesaggistico-ambientale, accrescendone valore e bellezza. chissà come sarà quella prossima che va a sostituirla.quando le opere pubbliche erano anche opere d’arte, perfettamente compatibili al contesto paesaggistico-ambientale, accrescendone valore e bellezza. chissà come sarà quella prossima che va a sostituirla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo