Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Mezza maratona, il no anche di Laglio: “Impossibile chiudere la Regina in un sabato di luglio”

Non c’era soltanto il no del Comune di Cernobbio contro lo svolgimento della mezza maratona del Lago di Como, rinviata a data da destinarsi con grande disdoro dell’assessore-runner di Palazzo Cernezzi, Marco Butti.

Se Cernobbio, infatti, ha addotto tra i motivi della propria contrarietà la possibile interferenza della corsa con le attività dell’hub vaccinale a Villa Erba, il sindaco Laglio Roberto Pozzi – intervenendo a commento della notizia originaria – ne ha fatto una questione di coesistenza con la viabilità già difficile dei weekend estivi (la mezza maratona era in programma il 3 luglio).

Mezza maratona di Como rinviata, il runner Butti attacca Cernobbio: “Non vuole i corridori davanti all’hub vaccini”

“Chiudere la sp 71 Regina un sabato di luglio – ha scritto Pozzi – dopo un anno di pandemia, avrebbe creato problemi alle attività già pesantemente colpite. Per questo Laglio ha negato, per quanto di competenza, il nulla osta. Aspettiamo con piacere i runner a fine estate”.

2 Commenti

  1. in effetti…. di solito le gare estive si tengono la mattina presto (ma veramente presto), oppure… perchè non una notturna?! sarebbe bellissimo!

  2. Ma perche non organizzare la partenza alle 7 di mattina? sarebbero piu contenti i corridori (abituati ad alzarsi presto e non soffrirebbero la caldazza), i Comuni e anche gli automobilisti.
    Partire alle 6 di sera e’ una follia per tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo