Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Mezza maratona di Como rinviata, il runner Butti attacca Cernobbio: “Non vuole i corridori davanti all’hub vaccini”

Non è l’assessore che parla – anzi, si sfoga su facebook – bensì il runner Marco Butti. Il quale è letteralmente furibondo per la cancellazione della mezza maratona di Como in programma per il 3 luglio prossimo pare a causa della contrarietà del Comune di Cernobbio al passaggio dei corridori davanti all’hub di Villa Erba.

“Sono un runner amatoriale, vero – scrive Butti – Puntavo alla mezza maratona di Como per riprendere dopo qualche anno di pausa, vero. Sinceramente resto sbalordito nell’aver appreso che la mezza maratona in programma il 3 luglio, peraltro alla sera, è stata rinviata, a causa della fermo parere contrario del Comune di Cernobbio, dal momento che la corsa per il primo passaggio passa (oserei dire scivola) davanti all’hub di Villa Erba e per il secondo, di ritorno verso l’arrivo, verso le 19 quando manca un’ora alla chiusura della struttura vaccinale”.

“Ora qualche riflessione è però d’obbligo, anche alla luce del danno arrecato agli organizzatori e non solo – prosegue Butti decisamente innervosito – Da settimane, transito le domeniche davanti all’hub al mattino presto, quando oltre a coloro che si vaccinano, ci sono numerosi runners e moltissimi ciclisti e non mi sembra che vi sia stata alcuna interferenza, peraltro senza un’organizzazione dei passaggi come quella che ci sarebbe stata in occasione della competizione”.

“Alcune domeniche, con la coda all’esterno (che da giorni non si vede più) ho assistito alla vicinanza sul marciapiede di runners, passanti e cittadini in coda per il vaccino, senza alcun intervento teso a scoraggiare questa vicinanza – aggiunge l’assessore/corridorie – Mi domando se nel corso delle ultime domeniche non vi sia stata alcuna interferenza da parte di passanti che transitano verso la riva di Cernobbio”.

“All’inizio di luglio addirittura potremmo essere nelle condizioni di non usare più le mascherine all’aperto – conclude Butti – Abbiamo assistito ad assembramenti per festeggiamenti di scudetti, promozioni, etc, senza nulla eccepire e si vieta il passaggio di una competizione sportiva. Chiudo auspicando che il problema non sia relativo al parcheggio dell’hub vaccinale perché, anche in questo caso, poteva essere trovata una soluzione”.

7 Commenti

  1. Chi teme gli assembramenti davanti all’Hub vaccinale e il traffico causato dalle code ed evita ai poveri runners di godersi la maratonina e chi, invece, evita di completare la ciclabile per non indispettire gli esercenti del mercato coperto. Qualcuno teme il caos causato dalla concomitanza degli eventi, altri le ire di chi si è speso e si spenderà per lui in campagna elettorale. A ognuno il suo e a quelli del mercato coperto qualche posto auto. Se almeno bastassero solo quelli per evitare le continue lagne!

  2. Poi ci si domanda perchè la gente ha una pessima opinione dei politici: non c’è una volta che l’assessore in questione parli per dire qualcosa di sensato…tra l’altro, non mi sembra che abbia, proprio, il fisico del maratoneta.

    1. Sono d’accordo, che poi è stata RINVIATA e NON annullata.
      Sono un runner anch’Io, ma NON mi dispero.
      Il soggetto è abituato alla polemica.

  3. Ma questo da dove scende…? Allora noi cosa dovremmo dire delle migliaia di auto che anche grazie all’assenza di politiche del traffico ci attanagliano ogni fine settimana?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo