RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Motocross nel cantiere Pedemontana dove morì il 16enne di Cermenate: 9 comaschi denunciati

Si divertivano a fare motocross nell’area recintata di un cantiere per la realizzazione dell’autostrada Pedemontana a Lazzate (Monza Brianza). E per loro, dopo la denuncia della società Autostrada pedemontana lombarda, ora sono guai.

I carabinieri di Lentate sul Seveso hanno infatti complessivamente denunciato 14 giovani tra i 15 e i 23 anni (sei i minorenni). Peraltro, l’area in questione è la stessa dove il 12 marzo scorso, nelle stesse circostanze, morì uno studente 16enne di Cermenate, Leonardo Gessaga, sedicenne di Cermenate: dopo aver perso il controllo della moto, si scontrò su una barriera di cemento e l’impatto fu letale.

Da allora, la zona del cantiere era stata nuovamente segnalata per le manovre pericolose da parte di motociclisti. Nove dei denunciati sono residenti in provincia di Como, uno in provincia di Milano, uno in provincia di Verbania, tre in provincia di Varese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento

  1. Tanto l’avvocato lo paga papà, così come ha pagato la costosa moto per far “divertire” i figli, lo stesso per la manutenzione e i pezzi di ricambio che costano un botto, per non parlare della benzina e delle gomme.
    In sintesi “Tanto paga papà” che una volta risolta la questione giudiziaria regalerà al figlio un SUV… per farlo sentire più Sicuro.
    Benvenuti in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo