Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Natale, niente mercatini né scenografie parlanti. Albero in piazza Cavour o Grimoldi. Le vie illuminate

Cancellate le manifestazioni natalizie in grande stile della Città dei Balocchi, il Comune ha stabilito le (poche) iniziative per il prossimo Natale.

Verrà dunque concesso il posizionamento delle luminarie almeno a partire dal 5 dicembre 2020 e sino al 7 gennaio 2021 e “utilizzando decorazioni luminose e non, conformi ai requisiti di legge, preferenzialmente di materiale biocompostabile, garantendo l’omogeneità all’interno dell’area del tipo di illuminazione scelta ed un buon livello qualitativo”.

Le aree oggetto d’illuminazione/allestimento saranno le seguenti:

1. Piazza Verdi, Piazza Roma, Piazza del Popolo, Piazza San Fedele, Piazza Volta, Piazza Mazzini, via Garibaldi, via Milano, via Plinio, via C. Cantù, via Giovio, via V.Emanuele II, via Luini, via Rusconi, via Ballarini, via Indipendenza, via Natta, viale Lecco, via Manzoni, via Vittani via Muralto.

2. Saranno previste premialità per l’ampiamento dell’area che ricomprenda anche: Via Lario – Trieste, Viale Geno (sino a Piazza De Gasperi), Piazza De Gasperi.

Vietato ogni tipo di “illunimazioni/scenografie parlanti” e non ci saranno i classici mercatini, così come la tradizionale pista del ghiaccio e la giostrina per i più piccoli.

Per quanto riguarda l’albero di Natale, sarà posizionato – gratuitamente – in piazza Cavour o piazza Grimoldi. Previste anche tre “casette” che saranno a disposizione di Associazioni/Fondazioni che operino nei campi socioassistenziale, culturale e sportivo.
Contemplato anche lo svolgimento di attività ludico-ricreative, rivolte ad un pubblico di bambini e/o adolescenti, da realizzarsi in immobili del Comune. “L’organizzazione di dette attività verrà programmata e realizzata dal Servizio Cultura del Comune”.

Un commento

  1. La cancellazione di Città dei balocchi non è una notizia nuova, ma è sempre utile ricordarlo per i benefici effetti che avrà sulla mobilità cittadina, l’inquinamento ambientale e – se permettete – il buongusto. Non tutto il Covid viene per nuocere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo