Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Como, in consiglio via libera definitivo alla nuova Rsa in via Sirtori. Autosilo al Gallio, voto vicino

Il consiglio comunale ha approvato ieri sera con 25 voti favorevoli, due contrari (Guido Rovi di Civitas e Pierangela Torresani del Gruppo Misto) e due astenuti (Alessandro Rapinese e Fulvio Anzaldo della stessa lista) il progetto per la nuova Rsa in via Sirtori a Como.

Nell’ex centro Cardinal Ferrari sorgerà dunque una struttura per anziani l’intervento sarà a cura di Sondrio Rinnova.

“Il progetto – ha commentato l’assessore all’Urbanistica Marco Butti – rispetto al quale è stato fondamentale il ruolo di negoziazione dell’assessorato all’Urbanistica, prevede il restauro del fronte storico dell’ex seminario, la demolizione del corpo di fabbrica su via Sirtori (risalente agli anni ’60), la costruzione, al posto della ex chiesa, già demolita negli anni scorsi, di una Rsa con circa 60 posti letto e di una struttura residenziale protetta con 69 mini alloggi con servizi di supporto destinati a persone non completamente autosufficienti”.

La nuova struttura sarà inoltre servita da 55 posti auto e verrà innalzato di un piano l’autosilo di via Sirtori, creando 50 posti auto a rotazione aggiuntivi. In ultimo l’intervento comporterà la sistemazione dei marciapiedi.

Sempre ieri sera in consiglio comunale è finalmete approvata anche la delibera urbanistica per il nuovo autosilo al Collegio Gallio. Discussione breve, però: l’assessore all’Urbanistica ha illustrato brevemente la variante urbanistica in questione e poi sono state raccolte le domande di chiarimento dei consiglieri comunali. La trattazione e il voto sono dunque rimandati alla prossima seduta.

Como, sei piani di autosilo e 213 posti auto al Collegio Gallio: fine della telenovela vicinissima

2 Commenti

  1. La meraviglia dei rendering, dove i cieli sono azzurri, le automobili non esistono, gli spazi hanno vie di fuga verso l’infinito. Fuffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo