Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Partite e divieti in zona stadio, protesta la residente: “Paghiamo i parcheggi tutto l’anno. Se chiudere è necessario trovate alternative”

Torna a farsi sentire la voce dei residenti della zona Stadio. Tema storicamente irrisolto e di evidente disagio quello dei provvedimenti viabilistici in occasione delle partite del Como 1907. Il tema naturalmente non è lo sport ma le conseguenze su parcheggi e strade date le misure di sicurezza che giocoforza devono essere decise.

Ci scrive Raffaella Vesce, residente di viale Masia. Pone una questione semplicissima: “Paghiamo i parcheggi blu e gialli per 365 giorni all’anno e dobbiamo subire tutto ciò senza che ci venga data un’alternativa. Se la chiusura è necessaria e altrettanto necessario che ci si preoccupi dei residenti e non lasciarli al loro destino”.

Ecco il testo del messaggio inviato a ComoZero (per le vostre segnalazioni qui la pagina dei contatti):

Buongiorno, sono residente in viale Masia e oggi per all’ennesima volta assistiamo impotenti alla chiusura della zona circostante allo stadio con divieto di parcheggio nei posti blu o ora anche nei posti gialli.
Tutto ciò si verifica a weekend alternati. Paghiamo i parcheggi blu e gialli per 365 giorni all’anno e dobbiamo subire tutto ciò senza che ci venga data un’alternativa. Se la chiusura è necessaria e altrettanto necessario che ci si preoccupi dei residenti e non lasciarli al loro destino. Quando si prende una decisione ci si deve sempre interrogare sulle conseguenze che questa implica.
Quale residente vorrei una zona di parcheggio alternativa ed è compito di questa amministrazione occuparsene.
Spero vogliate dare voce a questa protesta.
Grazie
Raffaella Vesce

Per esempio le disposizioni per la partita di oggi (Como-Brescia) erano queste come comunicato dalla Polizia locale:

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo