Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Passerella “anti disagiati” al Broletto, la giunta di Como tira diritto: gli incarichi per il progetto

La giunta di Como va avanti sulla copertura del Broletto in funzione “anti disagiati e malcostume”, probabilmente con una passerella che crei un’unica superficie calpestabile sullo stesso livello tra piazza Duomo e via Pretorio.

Dopo l’anticipazione di ComoZero della scorsa estate, quando emerse lo studio di fattibilità che parlava di “un piano di attraversamento del Broletto di modo da garantire la continuità delle quote tra piazza Duomo, sottoportico del Broletto ed area antistante l’ingresso laterale del Duomo, verso piazza Grimoldi, e di consentire la fruizione libera, senza barriere, dell’area del sottoportico”, ora Palazzo Cernezzi ha compiuto due passi ulteriori. In primo luogo è affidato al Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano, l’incarico di supporto al Responsabile unico del procedimento per un importo complessivo di 13mila euro (10mila contrattuali).

“Via disagiati e malcostume, spazio da far rivivere”. Il Comune coprirà il Broletto con una passerella

Poi lo scatto in più per arrivare all’intervento complessivo valutato 263mila euro, ovvero l’affidamento diretto dell’incarico di progettazione fattibilità tecnico ed economica, con realizzazione in un’unica fase del progetto definitivo ed esecutivo, della direzione lavori e del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.

Se ne occuperà il raggruppamento temporaneo formato dall’architetto Rossella Moioli di Vimercate (Monza Brianza) e dalla società di ingegneria di Tirano (Sondrio) “Foppoli Moretta e Associati”. Questo incarico è stato assegnato con una spesa complessiva per il Comune di 55.800 euro.

TAG ARTICOLO:

6 Commenti

  1. L’unico disagio..molto serio e sempre più preoccupante è solo questa giunta….

    Per favore..una passerella usatela..quella per andare fuori dai………

    1. Siamo davvero al totale ridicolo…. non solo perché ora, in vista delle elezioni, ogni giorno ne esce una nuova, dopo 4,5 anni di nulla, ma soprattutto per la inconsistenza e, come in questo caso, assoluta demenza dei temi e degli obiettivi, rispetto ai veri problemi per il futuro della città.
      Sono senza parole.

  2. Tutto un girotondo: prima togliamo l’infopoint nuovo che era lì, poi denunciamo una situazione di disagio e infine proponiamo un progetto raffazzonato per venderci come coloro che risolvono i problemi giusto prima delle elezioni.

  3. Al posto di questa opera inutile, oltre che di dubbio impatto estetico, è più opportuno usare questi soldi per abbassare le addizionali Irpef comunali, almeno in questi tempi difficili

  4. Incredibile la quantità di soldi sprecati da questa amministrazione.
    Ci manca anche la passerella in vetro stile ponte di Calatrava…..
    Quelli che ne beneficiano sono sempre e solo i “professionisti esterni” , spero che i comaschi se ne rendano conto alle prossime elezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo