Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Salta il consiglio, graffio Dem: “Il sindaco dondola, tace e Forza Italia si imbosca. Grottesco”

“Una situazione grottesca che non possiamo che biasimare”.

Così gli esponenti comaschi del Partito Democratico commentano il consiglio comunale di ieri sera, sospeso in mancanza di un numero legale necessario per procedere.

Salta il consiglio, giunta Landriscina sull’orlo della crisi. Forza Italia assente: “Non temiamo le elezioni”

“Questa fase di stallo non può portare nulla di buono ai cittadini – si legge nella nota diramata dai Dem Stefano Fanetti, Patrizia Lissi, Gabriele Guarisco e Tommaso Legnani  –  quanto sta accadendo rende evidente, una volta di più, che questa maggioranza e questa amministrazione sono bloccate: tanto bloccate che non riescono ad andare avanti, ma neppure a cadere”.

“Tra l’altro, questa plateale crisi avviene in un momento cruciale, cioè durante la discussione del bilancio, il documento più importante per la città e il suo futuro prossimo. Eppure, nessuno si dimette e vogliamo proprio vedere quanto resisteranno in questa situazione. Ma se non riescono a dare nessuna risposta, anche parziale, ai bisogni della città, allora è giusto che vadano a casa senza se e senza ma” continua il comunicato.

“È incomprensibile quel che accade dentro i giochi di palazzo, perché non stanno spiegando niente: il sindaco tace e Forza Italia si ‘imbosca’. Una mancanza di trasparenza totale. Ma appare evidente un fatto: la Giunta è divisa in blocchi”.

I rappresentanti cittadini del Partito Democratico non risparmiano poi un’attacco direttissimo al sindaco: “Assomiglia a quei giochini che dondolano, dondolano, ma non cadono mai. Landriscina non sa mai nulla, non è capace di mediare, non sa proprio come prendere in mano le situazioni e risolverle. Insomma, per Como un vero disastro”.

 

4 Commenti

  1. Basta, Sindaco. Per il bene della città si dimetta. Non ne possiamo più. I cittadini non meritano tutto questo.

  2. E’ una situazione paradossale, Forza Italia ( Fermi e Caprani ) giocano sui cittadini comaschi.
    Sarebbe ora che si rendano conto della realtà e ne traggano le conseguenze.
    Il rispetto verso i cittadini impone che si consenta al Sindaco di dare le dimissioni e si abbia il coraggio di dare un nuovo governo alla città.
    P.S. ci raccomandiamo che Forza Italia abbia il pudore di non presentarsi alle elezioni , sarebbe un gesto di onestà !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: