Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Suor Maria Laura Mainetti, il vescovo Cantoni: “Beatificazione il 6 giugno 2021”. 21 anni dopo l’omicidio

Il 19 giugno Papa Francesco ha ricevuto in udienza il cardinale Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Durante l’Udienza, il Sommo Pontefice ha autorizzato la Congregazione a promulgare il Decreto che ha riconosciuto il martirio di suor Maria Laura Mainetti, uccisa il 6 giugno 2000 (nell’anno del suo quarantesimo di professione religiosa tra le Suore Figlie della Croce) a Chiavenna al termine di un rituale satanico (ispirato da quella data così evocativa, il 6 del 6 del nuovo millennio). In punto di morte, pronunciò la frase: “Eccomi! Signore, perdonale”.

 

Ecco dunque quanto fa sapere oggi il vescovo di Como, Oscar Cantoni:

“Sono lieto di comunicare che la beatificazione di suor Maria Laura Mainetti sarà celebrata il prossimo 6 giugno 2021, a Chiavenna, alla presenza del card. Becciu, delegato papale.
Per preparare questo evento stiamo organizzando un comitato, che si prenderà cura di tutto l’occorrente per una degna celebrazione.

Ph: Pozzoni

Al di là di questo, tuttavia, ciò che è irrinunciabile sarà un coinvolgimento spirituale di tutta la nostra Chiesa,  perché giunga preparata a comprendere i doni che Dio ci concede e a cogliere l’insegnamento e la testimonianza fruttuosa che suor Maria Laura ci ha lasciato.

Insieme con Lei ci prepareremo ad accogliere nella gioia anche  la beatificazione del padre Giuseppe Ambrosoli, il nostro medico e sacerdote, missionario comboniani, oriundo di Ronago. Pur avvenendo in terra d’Africa, nel mese del prossimo novembre 21, ci sarà data la possibilità di cogliere la grazia della sua eredità spirituale.

Lodiamo e gioiamo nel Signore per la sua fedeltà e per questi grandi doni che Egli concede alla sua e nostra Chiesa”.
+ Oscar Cantoni

Un commento

  1. Grandi esempi di Fede Cristiana, grazie Signore di averceli donati. Proteggeteci da lassù, davvero una bella notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: