Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Tenerezza in Ca’ d’Industria: la figlia di un ospite di via Brambilla dona la stanza degli abbracci

Dopo la sede di via Varesina (nelle foto a corredo), la Ca’ d’Industria avrà un’altra stanza degli abbracci nelle sue strutture.

Si tratta nello specifico della cittadina di via Brambilla, che da sabato 24 aprile avrà a disposizione un luogo sicuro e protetto dove parenti e anziani ospiti potranno ritrovare il calore di un abbraccio dopo lunghi mesi di distanziamento.

Se nel caso di via Varesina era stata lo Spi Cgil a donare la stanza degli abbracci, nel caso di via Brambilla la Ca’ d’Industria ringrazia espressamente “una persona speciale, la signora Paola Cresseri, figlia di un carissimo ospite, che ancora una volta ha deciso di sostenere la nostra Fondazione con questo bellissimo dono”.

Video – Ca’ d’Industria ecco la stanza degli abbracci donata da Spi Cgil: “La soluzione è il vaccino ma un abbraccio è eccezionale”

“Sono gesti importanti e concreti per i nostri anziani e per noi tutti, gesti che ci sostengono e che ci danno nuovo slancio – si legge nella nota – proprio come un abbraccio!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab