Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Trasformano via Anzani in un vespasiano a cielo aperto. Fermati dalla Locale per ubriachezza molesta e atti osceni

Non è sfuggita l’ingente mobilitazione di agenti e mezzi della polizia locale questa sera in via Anzani a Como. Quattro auto e quattro moto che hanno destato la curiosità dei passanti portando diverse foto e segnalazioni in redazione.

E’ successo che nell’ambito di normali controlli in zona una prima pattuglia sia intervenuta per un cittadino (poi risultato non comunitario) trovato a urinare bellamente in mezzo alla strada. Durante l’intervento una donna ha segnalato agli agenti altre 3 persone intente nella stessa performance (anche loro non comunitarie).

Così sono arrivati colleghi a supporto. Tre dei quattro personaggi erano sprovvisti di documenti e comunque tutti erano in aperta violazione del regolamento di polizia urbana. Pertanto sono dovute come da norma arrivare auto sufficienti, cioè una per persona, a scortarli al Comando di viale Innocenzo. Approfondimenti sulle singole posizioni in corso. Intanto sono già certe sanzioni per ubriachezza molesta per tutti e quattro e atti osceni, in un caso.

TAG ARTICOLO:

11 Commenti

  1. Cari Caso e Cantoni e collaboratori:
    Un commento veloce:
    1 ) La cosi detta “Locale” è la Polizia Locale… giusto per non confondere tale Istituzione con altre organizzazioni.
    2 ) La situazione drammatica della zona in particolare dura dal 2010… la catena di comando che ha permesso questo è facilmente identificabile… Sindaci, Assessori incaricati, Comandanti…
    Quando si vuole la Polizia Locale esercita, nel rispetto delle Leggi vigenti, il potere del controllo del territorio… quando si vuole…

  2. Si bene, ma passate le elezioni ? se non c’e’ permesso di soggiorno, se clandestini ???? no problem, domani saranno ancora li’ sapendo che sono intoccabili………..provate a fare lo stesso a casa loro ………benvenuti in Italia !!

  3. Condivido al 100% ciò che ha scritto Luigi. Aggiungo:Questi clandestini vanno rispediti subito a calci in c…o nei loro paesi.Caspita dopo anni e anni di situazioni di degrado oscenitá e delinquenzq di clandestini irregolari ora con un tempismo perfetto sotto elezioni ci si mobilita …poi a elezioni concluse tornerà la solita e totale.assoluta inefficienza e menefreghismo di politici dirigenti e assessori inetti ed incapaci. Ma i comaschi non sono stupidi e non dimenticano…BRAVI POLIZIOTTI

  4. A meno di un mese dalle elezioni dopo anni di degrado si sono accorti della situazione….. AHAHAHAH…ci Sarebbe da aprire un inchiesta per i mancati controlli per anni….
    Ma nulla di nulla verrà fatto….. Dovremo pertanto attendere altri 5 anni e nuove elezioni per fare un controllo.
    Benvenuti in itagglia

  5. Allora quelli che si sono scandalizzati quando Rapinese ha paragonato la via a Tijuana adesso stanno zitti?

  6. Una serie di “calci sui testicoli” prima e dopo i pasti, per una settimana contribuirebbero ad una rapidissima educazione e aiconvivere civilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo