RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità

Villa Olmo, stop ai disabili. Dopo la denuncia di Rapinese, Galli: “Aspetto risposte da mesi”

Prima le videodenuncia di Alessandro Rapinese, Fulvio Anzaldo e Valentina Introzzi:

Villa Olmo, doppia denuncia di Anzaldo, Introzzi e Rapinese: “Parco vietato ai disabili”


Oggi la conferma di una situazione che supera decisamente il confini dell’accettabile, arriva dall’assessore ai Parchi e Giardini, Marco Galli. “E’ vero quanto è stato denunciato. E’ da marzo che chiedo lumi agli uffici, già dai primi sopralluoghi, prima della fine dei lavori, ho fatto notare che i camminamenti per disabili avevano problemi, il punto è il vecchio progetto”.

Cioè?
Sono stati previsti due camminamenti entrando dal cancello principale. Uno che porta alla villa e uno che avrebbe dovuto portare a lago

Avrebbe
Già perché con l’allargamento delle aiuole è stato rimosso

Ma, perdoni, esiste un camminamento che permetta a una persona disabile di andare da un cancello all’altro?
Non è mai stato previsto nel progetto

Che senso ha?
Stiamo lavorando per realizzare un percorso sull’asse Nord Sud

Resta il camminamento verso la villa. Anzi non resta perché nessuno riesce a trovarlo
E’ vero dovrebbe trovarsi subito sotto la ghiaia ma i primi metri sono affondati o coperti di sassi, inoltre non è indicato

Insomma il parco è un’enorme barriera architettonica
Una parte

Ma se l’imbocco dell’unico camminamento non esiste
Sì i primi metri non ci sono

Dunque è una barriera. Soluzioni?
Qualche fondo l’abbiamo trovato, ho chiesto agli uffici di progettare dei percorsi per carrozzine e passeggini in tempi rapidissimi. E’ da marzo che aspetto, ho effettuato un sopralluogo anche la scorsa settimana

Colpa degli uffici?
Colpa del vecchio progetto

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo