Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cronaca

Notti allegre nei locali a luci rosse: “Pagami o rivelo tutto”. Italiano arrestato a Lugano

Prima individuava i clienti nei locali a luci rosse del Ticino.

Poi li contattava e, dietro la minaccia di rivelare la doppia vita notturna, chiedeva cifre comprese tra i 500 e i 2mila franchi in criptovalute.

Non è stato furbo poiché i tentativi di estorsione li vergava su carta. Documenti letti dal Ministero pubblico e la Polizia cantonale. Così è stato fermato e interrogato, si tratta di un italiano, 37 anni, residente nel luganese. L’ipotesi di reato, formulata dalla Procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis, è quella di estorsione.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab