Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cronaca

Dopo Mariano anche Cantù: niente green pass e assunzioni irregolari, chiuso altro locale. Multe per 54mila euro

Nuovi controlli per il rispetto delle normative anti covid. I carabinieri di Cantù, il Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro di Como e del Nas Carabinieri di Milano nella serata di sabato sono intervenuti in un locale della città del mobile, dedito alla ristorazione “riscontrando molteplici violazioni legate alla mancanza dei “Green Pass” da parte del gestore e dipendente, rilevando altresì assunzioni irregolari del personale impiegato, l’assenza di registri circa l’abbattimento degli alimenti o la compilazione del DVR, violazioni per le quali veniva disposta l’immediata sospensione dell’attività”.

Altre verifiche a Mariano dove in un’altra attività di ristorazione sono state “accertate diverse violazioni, tra cui l’omissione di informazioni sui rischi anti-contagio e comportamento da mantenere al personale impiegato nonché ai clienti, le modalità di accesso, le precauzioni igieniche personali, il distanziamento, la gestione spazi comuni, il mancato controllo dei “Green Pass” e la mancanza di questo per la gestrice, la misurazione della temperatura al personale impiegato non essendo presente apposito registro aggiornato e l’omissione di idonea cartellonistica informativa dedicata ai fornitori, la mancanza di vari corsi dei dipendenti”. Ne abbiamo parlato ieri: Party illegale al Coffee&More di Mariano con 250 minorenni: no pass, no mascherine, alcol a giovanissimi. Attività sospesa.

In seguito alle violazioni in totale, tra un locale e l’altro, sono state elevate sanzioni per 54mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo