Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità, Cronaca

Gravedona, guida con la patente sospesa: colpisce un 64enne che precipita nel fiume e muore. 26enne arrestato

La tragedia si è consumata poco dopo la mezzanotte appena trascorsa a Gravedona ed Uniti in via Guasto.

Secondo quanto ricostruito fino a ora un 26enne alla guida della propria auto dopo aver affrontato una curva ha perso il controllo del mezzo investendo un uomo e facendolo cadere nel fiume Liro che scorre il ponte percorso dalla strada dove è avvenuto l’impatto. Nonostante l’immediato intervento dei soccorsi non c’è stato nulla da fare, l’uomo è morto. Si tratta di un 64enne di Musso. I Vigili del fuoco con gli specialisti del Saf hanno recuperato la salma. Il 64enne stava andando a buttare i rifiuti alla fine del turno di lavoro in un negozio del paese.

Al momento le indagini sono in corso, il ragazzo è stato arrestato (la sua patente è risultata già sospesa) dai carabinieri e si trova piantonato in ospedale dove è ricoverato per le ferite riportate.

2 Commenti

  1. la patente non era sospesa ma revocata:certo se si facessero piu’ controlli veri,”boots on the ground”,invece di affidarsi a comodi sistemi automatici(semafori con fotocamera,autovelox fissi)utili per far soldi senza fatica,certi idioti potrebbero essere neutralizzati e certe tragedie evitate.

  2. Speriamo che gli diano il massimo della pena che è 18 anni. Certamente bisogna trovare il sistema di impedire a questi elementi di guidare. Bastava sequestrare la sua auto oltre a sospendergli la patente. Possibile che la legge sia stata fatta coi piedi.
    È la solita tremenda follia burocratica che ha fatto l’ennesimo morto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo