Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cronaca

Quattro etti di coca e migliaia di franchi nello zaino, dopo la fuga italiano arrestato in Ticino

Ministero pubblico e la Polizia cantonale hanno fatto sapere che il 22 marzo è stato arrestato un 43enne cittadino italiano che vive nel canton Vaud. Il fermo è scattato a Molino Nuovo (Lugano) poco dopo le 22.30 dopo che una pattuglia della Polizia cantonale ha notato l’auto su cui viaggiava l’uomo non rispettare lo stop all’incrocio tra via Beltramina e via Bagutti.

Una volta accostato il veicolo a lato della carreggiata, il 43enne si è sottratto agli agenti fuggendo a piedi e sbarazzandosi di uno zaino. Al termine di un breve inseguimento, è stato raggiunto e ammanettato.

La perquisizione dello zaino e dell’auto ha permesso poi di trovare circa 4 etti di cocaina e alcune migliaia di franchi in contanti. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di” infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti”, “impedimento di atti delle autorità”, “infrazione alle norme della circolazione stradale”, “guida in stato di inattitudine” nonché “guida senza autorizzazione”. L’inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico capo Arturo Garzoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo