Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cronaca

Vanno al Casinò in Svizzera, beccati in dogana e multati. Uno di loro doveva essere in carcere, arrestato

Nella notte tra sabato e domenica scorsi la Polizia di Frontiera di Como di Ponte Chiasso, insieme con le Guardie di Confine svizzere, durante i controlli nell’ambito del servizio “Pattuglie Miste”, ha fermato un’auto al valico di Brogeda mentre entrava in Italia, a bordo quattro persone.

Le persone controllate, tutte di nazionalità rumena e residenti in Italia, spiegano dalla questura: “Non sono state in grado di fornire una valida giustificazione al loro allontanamento dal comune di residenza”, successivi controlli hanno permesso di verificare come fossero da poco usciti da un Casinò svizzero.

Così sono stati multati per “violazioni ai decreti anticovid perché non ricorreva una motivata esigenza per allontanarsi dal luogo di residenza”.

Altri approfondimenti hanno permesso di verificare come uno dei quattro, un 26enne, fosse colpito da ordinanza di carcerazione emessa dal tirbunale di milano “per l’espiazione di una pena residua di anno uno e mesi cinque di reclusione a seguito di condanna per rapina commessa in Arese (Mi) nel gennaio 2017 ai danni di un esercizio commerciale. Per questo motivo è stato tratto in arresto”.

E’ stato portato al Bassone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo