RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Attualità, Cultura e Spettacolo

Comocrea, edizione numero 69 dal 17 al 18 ottobre a Villa Erba: 23 i buyer da tutto il mondo

Comocrea si presenta con l’edizione numero 69 lunedì 17 e martedì 18 ottobre nella tradizionale sede di Villa Erba a Cernobbio. La manifestazione del Disegno Tessile propone le idee che saranno alla base delle collezioni moda primavera estate. La vivacità del settore, in una situazione complessa dei mercati, è data dal numero di espositori che cresce rispetto al passato. Saranno in tutto 32 espositori: 14 gli studi italiani, 12 quelli inglesi, due francesi e uno da Stati Uniti, Germania, Spagna e Svizzera.

L’attesa come sempre è quella di incontrare buyer che arrivano da tutto il mondo in quello che rimane il Distretto Tessile del Lusso, quello più propositivo ed innovativo. Grazie a Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e a Ice Agenzia per la promozione all’estero e per l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che già avevano sostenuto le imprese alla manifestazione Heimtextil a Francoforte, viene realizzato per la prima volta un incoming di operatori specializzati. Saranno 23 i buyer provenienti dagli Stati Uniti, Taiwan, Marocco, Libia, Giordania, Regno Unito, Ungheria, Francia, Slovenia. Si uniranno a quelli che due volte all’anno spendono almeno una giornata per realizzare le nuove collezioni sfruttando l’opportunità di incontrare le eccellenze di un settore nel momento giusto della stagione per finalizzare le scelte, dettate dalla bellezza, dall’emozione ma anche naturalmente dalle indicazioni del mercato e dai segnali provenienti dalle Fashion Week che si sono concluse. Per queste caratteristiche questa manifestazione è così specifica da non essere parallela ad altre, come avviene normalmente nel panorama internazionale.

“Uno sforzo organizzativo – sottolinea Stuart Sartori Presidente di Comocrea Expo – per creare nuovi contatti e nuove opportunità anche in mercati nuovi ed in crescita” Importante è fare sistema, ed anche la parte più creativa della filiera deve muoversi in reti lunghe perché l’intero comparto può sfruttare le sinergie per crescere in eccellenza, unica via per essere competitivi in questi scenari. La splendida cornice di Villa Erba diventa luogo perfetto per rappresentare una tradizione tutta italiana, ed invitare ancora una volta a tornare a viaggiare, fare ricerca, tessere relazioni. Dal passato però si trae ispirazione, ma è il futuro quello a cui guardano i buyer e che gli espositori cercano di individuare. Un ambito di grande creatività e di forti individualità ma che è conscio della necessità di investire in momenti di confronto e dibattito. Per queste ragioni, come nella scorsa edizione, ci sarà una presentazione delle tendenze primavera estate 2024 a cura di Bibi Ronchi dello studio Chiron, martedì 18 alle 11 e alle 14. Una nuova edizione, grandi attese che speriamo possano consolidare un inizio anno positivo e che pur nelle preoccupazioni possano dare ulteriore fiducia ad un comparto che si scontra con i problemi economici, sempre più globali, ma riafferma anche la volontà di superare gli ostacoli, con ingegno, eleganza e creatività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo