Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

VIDEO – Da Nosferatu a Hitchcock (con punte di Ed Wood), magici Olo con Matt Bellamy, Graham Coxon e Nic Cester

Ne abbiamo parlato a fine luglio.

Quando qualcosa non ci piace, e succede spesso, lo scriviamo. Però scriviamo anche delle cose che adoriamo. E non è un mistero, ComoZero adora gli Olo:

Cioè, diciamolo che i ‘nostri’ Olo devono diventare patrimonio Unesco. Un video per: Blur, Muse, Nic Cester, The Zutons, The Last Shadow e Jamie Davis

Insomma ci siamo. Il video c’è.

I geniacci comaschi (approfondimenti nel link sopra) hanno lavorato all’album di debutto dei Jaded Hearts Club. Un iper-gruppo che unisce componenti dei Muse (Matt Bellamy), dei Blur (Graham Coxon), dei Jet (Nic Cester) e altre divinità della musica.

Per dirla alla vecchia maniera, è un collettivo rock che la suona pesante, alla vecchia maniera appunto. E’ un gioco, nel senso che i ragazzi lo fanno per chiarissima voglia di mettersi insieme e suonare, ma non è proprio un gioco, nel senso che il risultato è tosto.

Alla musica si accompagna il lavoro visivo della comaschissima Olo’s Creative Farm per il singolo I Put a Spell On You.

Pezzo che ha debuttato nel 1956 con Screamin’ Jay Hawkins, (pseudonimo di Jalacy Hawkins) diventato un successo nelle versioni di Nina Simone, Annie Lennox e Jeff Beck.

In un’atmosfera gotica – girato quasi interamente dentro Torre Gattoni – sono chiarissimi i richiami al Nosferatu di Murnau, a Hitchcock (più nella versione Tv ‘Hitchcock presenta’) e all’horror classico in una meta-dimensione alla Ed Wood.

Eccolo:

 

 

 

 

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: