Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Cultura e Spettacolo

VIDEO Poche ore al debutto, “Carmen show” e il femminicidio. Marranchelli al Sociale

Como è una bella città, sì lo sappiamo, lo diciamo e la celebriamo quotidianamente. Insomma, Como è città di molte cose: turismo, lago, medioevo, ville, gioielli, grandi chef, cultura. Ecco, a proposito di cultura: Como è città fucina di molti talenti.
Tra fotografia, teatro, cinema, letteratura, festival (e non solo) Como ha regalato al mondo non solo la pila di Volta. Anzi, continua a nutrire il panorama europeo e internazionale di personaggioni (talora, ahinoi, dimenticandosene), di linfa e pensiero e capacità: tra musici, scienziati, attori, registi, genialità di ogni ordine e grado, invidiati (e rubati) da ogni dove.

In "CARMEN SHOW" il regista comasco Davide Marranchelli mette in scena il rito di #Carmen, il rito della donna libera, della zingara ribelle che viene uccisa dal suo amante. La vicenda di Carmen è una vicenda pubblica, tutti vedono ciò che accade, ma nessuno si muove. Curiosi di vedere cosa accadrà in scena? E perchè venire a vedere "Carmen show"? Ce lo racconta il regista in persona!——————————————"CARMEN SHOW" | giovedì 15 marzo, ore 20.30 @ Teatro Sociale di Como✱More info: teatrosocialecomo.it

Pubblicato da Teatro Sociale di Como su Lunedì 12 marzo 2018

Per questo è assai importante ricordare che debutta tra poche ore (15 marzo, 2018) “Carmen Show“, al Teatro Sociale di Como. La messa in scena è di Davide Marranchelli (regista, attore, insegnante e saltimbanco per vocazione) che porta alla quarta parete, spiegano dal primo palco cittadino: “Il rito della donna libera, della zingara ribelle che viene uccisa dal suo amante. La vicenda di Carmen è una vicenda pubblica, tutti vedono ciò che accade, ma nessuno si muove”.

Il femminicidio di Carmen, intesa in maniera provocatoria come una bestia da domare e sottomettere, diventa uno show, una forma moderna di rito, a cui il pubblico è chiamato a partecipare, consapevolmente. Carmen conosce già il suo destino, lo legge nelle carte e quasi lo suggerisce a Don Josè, a più riprese durante l’opera e in particolare nel finale tragico. La vicenda di Carmen è una vicenda pubblica, tutti vedono ciò che accade, tutti si accorgono dei primi accenni di violenza in Don José, ma nessuno si muove. Nessuno, mai. Il pubblico sarà invitato a partecipare anche attraverso l’indicazione di un preciso Dress Code: si chiede di indossare un abito nero elegante e di portare con sé un fiore.

Ah, sì: Davide è un nostro amico, perché non andare fieri e non celebrare gli amici quando hanno un talento mostruoso?

 

DEBUTTO 15 MARZO, TEATRO SOCIALE DI COMO.

9.30 – 11.30 (repliche scolastiche)

Lo spettacolo debutta giovedì 15 con le recite aperte ai licei (9.30 e 11.30), all’interno del progetto Opera it di OPERA EDUCATION.
Dedicato alla fascia degli studenti delle scuole superiori, il progetto Opera it elabora strumenti e linguaggi che collegano l’opera lirica al mondo contemporaneo. Utilizzando mezzi diversi, spesso legati all’interattività o al linguaggio dei social si scelgono, con soluzioni sceniche del teatro contemporaneo, le modalità più adatte a coinvolgere ed appassionare la fascia d’età sicuramente più diffidente nell’incontro con l’opera lirica. Opera it propone agli studenti delle scuole superiori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: