Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Economia

Covid, killer dell’economia: 235 imprese comasche chiuse nei primi sei mesi del 2020. Il documento completo

Nei primi sei mesi del 2020 le imprese lariane iscritte nel Registro tenuto dalla Camera di Commercio di Como-Lecco calano di 354 unità (-235 a Como e -119 a Lecco).

Nello stesso periodo del 2019 il calo era stato di 276 unità (-77 a Como e -199 a Lecco). Per la prima volta dal 2010, anche a livello regionale e nazionale il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese è negativo: in Lombardia il saldo passa da +1.642 a -2.347 unità; in Italia da +7.568 a -10.428.

L’emergenza legata al Covid-19 si riflette in particolare nel dato relativo alle imprese nate nei primi sei mesi di quest’anno: il più basso degli ultimi 10 anni, pari a 1.806 unità (-28,5% rispetto al 1° semestre 2019, contro il -28,4% lombardo e il -25,2% italiano). La diminuzione ha riguardato soprattuto la provincia di Como, dove le iscrizioni si riducono di oltre 500 unità, dalle 1.668 alle 1.163 (-30,3%, cioè quasi 1/3 in meno).

A Lecco la diminuzione è stata di 158 imprese, da 857 a 643 (con un calo di 1⁄4, -25%). Diminuiscono peraltro anche le chiusure : nel 1° semestre 2020 nell’intero territorio lariano se ne sono registrate 2.160 contro le 2.801 del 1° semestre 2019, -641 cessazioni (-22,9%). Di queste, 1.398
sono avvenute a Como (-347 unità, -19,9%) e 762 a Lecco (-214 imprese, -27,8%). Il calo a livello regionale è stato del 17,4%; in Italia si è registrato un -17,1%.

IL DOCUMENTO COMPLETO

Nota Informativa Como-Lecco 2° trim 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: