Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Economia

Fondi alle imprese, lettera-appello a Fontana: “Bando impraticabile, non c’è tempo per presentare domanda”

Con una lettera indirizzata al Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana e al Dirigente della Direzione Generale Sviluppo Economico della Regione, le presenti Associazioni di categoria componenti il Consiglio Camerale della Camera di Commercio di Como e Lecco, chiedono una proroga dei termini per consentire alle imprese di poter agevolmente aderire al Bando Sì Lombardia.

“Il Bando – spiegano – arriva dopo una sollecitazione delle Organizzazioni datoriali in particolare delle scriventi. Le Associazioni che hanno firmato la lettera sono soddisfatte per il provvedimento varato da Regione ma criticano le modalità operative che non consentono, per i tempi troppo stretti, di potersi dotare degli strumenti digitali indispensabili per la registrazione e presentazione della domanda”.

Lombardia: 167 milioni per imprese, negozi, trasporti e partite iva. Fontana: “Di tutto per non farli tassare”. Il dettaglio

Infatti “per presentare domanda occorre registrarsi sul portale dei Bandi di Regione con un profilo che richiede 16 ore lavorative per la validazione o il possesso di Spid o Cns; considerando l’apertura del bando con la prima finestra già da lunedì 23 novembre, le scriventi ritengono assolutamente impraticabile per le imprese il percorso di registrazione e accesso alla piattaforma Bandi, previa attivazione degli strumenti digitali indispensabili”.

Oltretutto, aggiungono “stanti le attuali modalità operative il lodevole impegno di Regione Lombardia rischia di esserevanificato da un sistema complesso di presentazione della domanda di ammissione al Bando che richiede sicuramente più tempo di quello a disposizione delle imprese”.

Pertanto “si chiede una proroga dei termini di presentazione delle domande per consentire agevolmente alle imprese interessare di dotarsi per tempo delle credenziali digitali. Infine le Associazioni scriventi chiedono che venga modificato il contenuto del regolamento affinché la richiesta di contributo non risulti una modalità “click day” ma che vengano ammesse tutte le imprese
richiedenti e aventi i requisiti in regola, eventualmente integrando i capitoli di spesa. La lettera è stata inoltrata anche al Presidente della Camera di Commercio di Como-Lecco affinché si faccia
parte attiva per ottenere soddisfazione alle istanze in oggetto”.

Le firme in calce sono di:

Ivano Brambilla – Segretario Cna Lario Brianza

Angelo Basilico – Direttore Confesercenti Como

Marco Piazza – Direttore Api Lecco

Marco Molinari – Direttore CdO Como

Diana Isacchi – Direttore CdO Lecco – Sondrio

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: