Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

VIDEO Rapinese sul ballottaggio: “Mi rivolgo a tutti i cittadini, non ai partiti. Minghetti manovrata dai poteri forti. Il ricorso del centrodestra? Non esistono i documenti”

Prima uscita del candidato sindaco Alessandro Rapinese dopo il raggiungimento del ballottaggio e il sorpasso a suo modo storico sul centrodestra, rimasto escluso dalla sfida finale.

Candidati e sostenitori, non meno di 250/300 persone, si sono radunati al Monumento ai Caduti “scelto perché qui si spaccia e la zona deve tornare a mamme e bambini”.

“Sono stati giorni infernali e ora siamo al ballottaggio, il sogno di una vita – ha commentato Rapinese prima di parlare al pubblico – Siamo la lista più votata in città, questo significa che ci impegniamo a prescindere da qualsiasi posizione occupiamo. I cittadini lo hanno capito e tornata dopo tornata si fidano sempre più di noi”.

Stoccate dure alla sfidante al ballottaggio, Barbara Minghetti: “E’ sostenuta da un insieme di poteri forti e partiti che hanno scelto la persona giusta per poterla manovrare: non sceglie i candidati né il programma, ma per ora quello che ha dimostrato è il record di assenze in consiglio comunale”.

Alla domanda se si rivolgerà agli elettori che non l’hanno votato nel primo turno, in particolare quelli del centrodestra: “Io credo che le persone non siano i partiti, dunque non parlerò con i dirigenti dei partiti – ha risposto Rapinese – Mi rivolgo ai cittadini comaschi a prescindere da cosa hanno votato e voteranno. Noi siamo una proposta seria su misura per i comaschi e interessata solo a Como. I partiti qui hanno mostrato tutti i punti deboli e la loro fame di cadreghe e non a caso si accompagnano a poteri forti per soddisfarne le brame”.

Sul ricorso presentato dal centrodestra: “Abbiamo a che fare con persone che non sanno di cosa parlano. Hanno annunciato un ricorso senza nemmeno avere i documenti. Sono solo lagnanze per nascondere la sconfitta, i verbali non esistono. Se lo avrei fatto io al loro posto? Solo se avessi visto documenti che non andavano, ma ora i partiti sono in malafede e gettano fumo per la batosta che hanno preso”.

Poi la rivendicazione sul contributo decisivo anche dall’opposizione sull’approvazione di tre documenti nel corso dell’ultimo mandato: “Il regolamento di occupazione del suolo pubblico, quello per la sicurezza urbana e quello per la sostituzione dell’illuminazione pubblica. Ora voglio prendere la cloche di questa città e farla volare”.

Da notare che al comizio di Rapinese è arrivata anche la candidata sindaca di Civitas e Bene Comunque, Adria Bartolich.

Impossibile non chiederle se fosse un clamoroso endorsement pubblico: “Sono di passaggio – ha risposto Bartolich – stavo bevendo una cosa ma ascolto, sono curiosa”.

Non solo Bartolich però, lo raccontiamo qui:

Il pubblico che non ti aspetti: ecco gli “infiltrati” bipartisan al comizio di Rapinese

Sulla questione del ricorso al Tar del centrodestra è poi intervenuto anche il capolista e avvocato, Fulvio Anzaldo:

VIDEO Elezioni, Anzaldo sul ricorso al Tar del centrodestra: “Una cialtronata, ecco perché”

30 Commenti

  1. Bravo, non posso che condividere…e soprattutto condivido la location, una zona bellissima in mano agli spacciatori, che la sera fà paura e che deve tornare sicura.

  2. Ma qualcuno davvero crede che Bartolich fosse lì per caso, stava bevendo una cosa ed è passata?
    E casualmente pure Magatti?

    Tutto può essere, ma prenderci così per ingenui mi pare un filo esagerato..

  3. caro Giulio, per non temere il ballottaggio e per la scarsa stima che dimostri ti sei dato un bel da fare a scrivere!

  4. Quando si hanno pochi argomenti si tirano fuori i “poteri forti”. E poi chi sono questi poteri forti? Interessi di categoria, famiglie, persone? Non si comprende mai chi sono. Forse i proprietari degli immobili e delle mura commerciali in centro? Forse i titolari dei locali della movida? Mah…. Quello di cui bisogna preoccuparsi non sono i poteri forti ma i programmi e i politici deboli. A parte la simpatia per l’irrequieto eterno fanciullo Rapinese e la stima per l’Avvocato Anzaldo, il loro programma è debole rispetto a quello della coalizione a guida Minghetti e sono questi gli argomenti su cui bisogna discutere.

    1. Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire
      Ma il confronto qualitativo è evidente a tutti salvo a quelli che hanno voglia di farsi fregare nuovamente dagli schiavi dei partiti che a Como non servono.

      1. 😊 …..anche Lei mi cade negli slogan: “farsi fregare nuovamente dagli schiavi dei partiti che a Como non servono” è un programma? E poi nel merito, 1000 parcheggi non si sa dove è uno slogan, la ridefinizione per fasi successive della viabilità e della collocazione dei parcheggi è un programma. Come del resto “no al termovalorizzatore senza idea di dove metterlo” è uno slogan proporre l’alternativa del rigassificatore fa parte di un programma. A colpi di slogan non si va da nessuna parte. 😊

  5. caro Alessandro Rapinese , ti scrivo sperando che qualcuno dei Tuoi discepoli tra un wooom e l’altro ti faccia leggere queste righe con la speranza che Tu risponda pubblicamente al mio e credo quesito di tutti.
    Appelli continuamente i poteri forti sconosciuti a me e a tanti altri ma certamente noti alla Tua claque . Io che non ho l’apertura mentale dei terrapiattisti , l’omniscienza dei no Vax e il senso critico dei complottisti quindi mi sto scervellando da tempo per capire chi siano . Ho pensato ad Hezbollah che potrebbe attaccare Israele da Como , ho pensato a Dart Fener , ai savi di Zion , al banchiere comasco che potrebbe obbligarci a mettere in tutta la citta i suoi bancomat , ai bottegai , ai gelatai , al produttore di piumini di lusso che vorrebbe farceli indossare anche con questo caldo , al gruppo Bildemberg , all’ex presidente di una nota fondazione ma non sono venuto a capo di nessuno . Ti chiedo quindi di fare nomi e cognomi di questi poteri forti e di come essi potrebbero agire laddove non diventassi Tu sindaco . Hai due bravissimi avvocati nel Tuo schieramento che ti potranno dire che se dici all’assassino “assassino ” egli non ti querelerà .
    Sappi che non mi accontererò di una risposta del tipo “il bilancio del Comune è di 100 milioni…… con il sottointeso che tutti sono ladri tranne Te ” .
    Chiudo dicendoti che intendo a fine elezione tornare al bar . Avrai notato tra un wooom e l’altro che ho diradato le mie presenze al bar dopo avere ricevuto il Tuo sms nel quale scrivevi che, in quanto non tuo elettore, (non condividevo neanche la punteggiatura del Tuo programma) non ero persona gradita .
    Infine una domanda semplice : è stata la sera che hai avuto il … che la Villa Olmo è stata affittata per un mese ? te lo chiedo perchè tra consgilieri assenteisti , consiglieri nudisti , consiglieri inetti l’unico che sempre si è recato in consiglio sei tu e con l’esperienza ventennale che hai non poteva sfuggirti un simile fatto.
    Infine un consiglio : parla del Tuo , a mio avviso , modesto programma evita i facili slogan e sii educato con le signore .
    In bocca al lupo .
    Giulio Bucciarelli
    Note :
    terrapiattisti : coloro che considerano Galileo un coglione
    no Vax : coloro contro le vaccinazioni Covid
    complottisti: quelli che … “tu non puoi sapere ” ” beh dimmelo “…. “lascia perdere ” appunto lasciamo perdere
    hezbollah : partito sciita che controlla il sud del Libano
    Dart Fener : il cattivo di guerre stellari
    Savi di Zion : invenzione di epoca zarista che rappresentava gli ebrei con nasone come i detentori del potere economico cosi che ogni tanto si potesse organizzare un pogrom
    Banchiere comasco : Corrado Passera presente ad una cena allo Yacht club con Barbara Minghetti. Pare che quando non abbia l’autista guidi lui malissimo di qui il pericolo per la città per il Ns Alessandro
    Bottegai : bottegai
    Gelatai: gelatai
    Produttore di piumini di lusso : Remo Ruffini presente ad una cena allo Yacht club con Barbara Minghetti . Pare sia un noto violento di qui il pericolo per la città per il Ns Alessandro
    gruppo Bildemberg: club di 150 persone che gestiscono le sorti del mondo . Mi dicono poco interessate alle sorti di Como tranne due che hanno la casa sul lago .
    ex presidente di una nota fondazione : trattasi di Giuseppe Guzzetti che oltre a essere ex ha 85 anni . Ha avuto l’ardire di rivolgersi alla Minghetti ad un incontro pubblico . Un potere cosi forte che ha distrutto l’ego del Ns Alessandro
    i due bravissimi avvocati: zuzu e psi

  6. Quando non si hanno idee e valori , quando la decadenza è totale tutti dietro al pifferaio di turno ed alla ricerca dell’uomo solo al comando. Ne abbiamo un esempio in questa città ed a qualche centinaio di chilometri ad est. Sotto gli occhi di tutti i risultati…..

  7. Bene bene, ora c’è solo da sperare nell’effetto “sgambetto della zia” !
    Spero davvero (da non Comasco) che il Sig. Rapinese faccia un bel ribaltone e che ottenga la carica di sindaco.
    É diretto, parla chiaro! ė di destra dove serve e di sinistra in molti ambiti, vive per la propria città.
    Dopo le esperienze tragiche da Bruni in avanti direi che l’unica alternativa é una bella lista civica . Buon voto a tutti i Comaschi

    1. Sai come si chiama questo approccio? Grillino.

      Identico: non esiste destra o sinistra, i partiti fanno schifo, io sono bravo perchè sono civico, etc..

      Auguri e buon voto a tutti!

  8. A questo punto gli auguro di riuscirci. Ieri c’era come spettatore anche il caro fulvio odontotecnico presidente de Le Nord, ma non aveva un’aria felice..

  9. Sul ricorso ha ragione, il centrodestra dice boiate.

    “Non mi rivolgo ai partiti” e subito fa la foto con Bartolich: ok boomer!

  10. Scusate, ma voi di Comozero siete eccessivamente di parte Pro-Minghetti.
    Pubblicando tutti questi virgolettati di Rapinese lo rendete ridicolo e invotabile, non è tanto giusto…

  11. Sempre detto, e pensato, che a furia di andare troppo a sinistra si finisce per arrivare a destra!
    Questa ne è la dimostrazione!

  12. Caro Rapinese, come disse lei 5 anni fa prima del ballottaggio di allora “ Comaschi andate al mare”

  13. REpinese si faccia la barba che la barba ce l’abbiamo noi….. aspettando lo spray giallo nelle buche degli asfalti suggerisco un tunnel che da Camerlata intercetti la variante della tremezzina. Detto, fatto.

  14. Bartolich tipico esempio di sinistra tafazziana. Per gelosie e invidie pur di andare contro a Minghetti stringe la mano a chi si opponeva al dormitorio

  15. Aridanghete co sti poteri forti, parliamo invece un po’ dei commercianti del centro storico, come stanno?

  16. No ma per pietà… Ma ancora sta storia dei “poteri forti”?
    Fate uno screening di chi porterebbero in consiglio Minghetti e Rapinese. Perché oltre al paravento del candidato forte è giusto che i cittadini votino consapevolmente anche la squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo