Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Primarie Pd: Nicola Zingaretti stravince anche a Como con il 63%

Chiusi i seggi delle primarie del Partito Democratico: il nuovo segretario è Nicola Zingaretti, con una percentuale nazionale (non ancora definitiva) tra il 65 e il 70%. Gli sfidanti: Maurizio Martina sarebbe attorno al 18% mentre Roberto Giachetti attorno al 12% (dati sempre ufficiosi alle 23.25, ndr).

Il primo dato importante per Como e provincia riguarda l’affluenza: oltre 8.750 votanti, un numero maggiore rispetto alle primarie del 2017. I 53 seggi comaschi hanno visto, inoltre, la presenza di circa 400 volontari.

La vittoria di Nicola Zingaretti è stata particolarmente significativa anche a Como dove ha raccolto il 63,6% dei consensi. Maurizio Martina ha ottenuto il 23,4% dei voti e Roberto Giachetti il 13%.

“Una giornata bella ed entusiasmante, con tanta affluenza- sottolinea Federico Broggi, segretario provinciale Pd di Como – I nostri elettori, senza utilizzare i toni di chi ci governa, hanno voluto esprimere il desiderio di fare politica in modo diverso.Dopo le 200 mila persone della manifestazione di ieri (People, prima le persone. Manifestazione tenutasi a Milano Ndr), l’oltre milione e mezzo di votanti di questa fantastica festa della democrazia ci dice chiaramente che il Paese ha voglia di un cambiamento forte “.

“Il risultato di oggi – continua -deve responsabilizzare anche il partito democratico, serve grande coesione e partecipazione. Zingaretti ha una voce autorevole che sosterremo con forza. Mi aspetto un partito che non faccia solo opposizione e critica ma capace anche di avanzare proposte e coinvolgere tutti coloro che non si riconoscono in questo Governo. Spero siano andati bene anche i gazebo della Lega”.

“È stata anche l’occasione per raccogliere ulteriori firme per la petizione relativa al parcheggio dell’ospedale Sant’Anna. Tante persone hanno sottoscritto questa battaglia insieme a noi, a ulteriore testimonianza dell’urgenza del problema. Nei prossimi giorni proseguiremo con la raccolta delle firme e, a breve, le porteremo in Regione Lombardia per chiedere di rivedere la convenzione”, ha aggiunto Angelo Orsenigo, consigliere regionale Pd.

 

TAG ARTICOLO:

3 Commenti

  1. Perché non gioire con i compagni, il neo Segretario aprirà le porte alla politica politicante; abbiamo notato facce vecchie all’interno di trasmissioni nuove.
    Forza Segretario, se si
    “sforza” potrà far risorgere anche Rasputin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: