Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Rapinese subito all’attacco di Annoni-Landriscina: “Sul palazzetto giocano col portafoglio dei comaschi”

Nemmeno 24 ore e già scatta la polemica sul nuovo assessore allo Sport del Comune di Como, Paolo Annoni.

Ad andare all’attacco, tramite Facebook, è il consigliere di opposizione Alessandro Rapinese, già in campo anche per la corsa al nuovo sindaco 2022, che prende di mira il notevole scetticismo espresso dal neoassessore sul progetto da 14.5 milioni e 2.500 posti approvato dall’esecutivo (ma con la fortissima contrarietà leghista) per il nuovo palazzetto dello sport di Muggiò.

Como, le deleghe a Sport e Ambiente al giornalista Paolo Annoni. Il sindaco: “Scelta tutta mia”

“Io non condivido né il progetto né il modo di finanziarlo (9 milioni dovrebbero venire dalla vendita dell’ex orfanotrofio di via Grossi ma le pratiche sono ancora estremamente indietro, ndr) ma il mio Sindaco e la mia Giunta, del mio Comune intendo, ci hanno creduto talmente tanto da aver lavorato indefessamente per inserire quel progetto in tutti i documenti della Amministrazione”, premette Rapinese.

“Cosa fa Landriscina il giorno dopo che in Consiglio Comunale il Dup 2022-24 con l’imponente progetto del Palazzetto di Muggiò al suo interno viene approvato? – si domanda polemicamente Rapinese – Landriscina nomina un nuovo assessore, nuovo assessore che esordisce dicendo cosa? Dicendo che il palazzetto dello sport inserito la sera prima nel Dup è una c***** pazzesca”.

Tra il bosco e il nulla, l’ex Baden Powell. Il pittore: “Io, ultima sentinella”

Dunque ecco l’affondo politico: “Che senso ha per un sindaco nominare un assessore che proprio durante la conferenza stampa di presentazione, come prima cosa, dice che ciò che lo stesso sindaco ha voluto e votato la sera prima in Consiglio Comunale (15.000.000 di euro) è una stupidaggine? E che senso ha per un assessore proporsi e poi accettare un incarico da parte di un sindaco che per Como vuole, a dire dello stesso Paolo Annoni, costosissime opere inutili? Landriscina e la sua cerchia stanno giocando con il portafogli ed il futuro di 84.000 comaschi”.

4 Commenti

  1. Chissà se ho capito.
    1. la Giunta approva l’edificazione di un nuovo palazzetto dello Sport da 2100 posti, con il voto contrario della Lega
    2. il Sindaco (della Lega) nomina in autonomia (???) un nuovo assessore che immediatamente sconfessa la Giunta, sposa la posizione della Lega e sostiene che il nuovo palazzetto non serve a nulla così com’è progettato.
    Che coincidenza fortunata, ha deciso tutto da solo in autonomia ma ha scelto chi ha assunto una posizione filoleghista.
    Ciò non toglie che potrebbe avere anche ragione a preferire una struttura polifunzionale (credo cosa ben diversa e più utile): anche l’orologio rotto della Lega due volte al giorno indica l’ora giusta…..

  2. E’ stato detto di voler creare un palazzetto polifunzionale, all’europea, non di non volere un palazzetto per Como. C’è differenza. O non si coglie o si specula. chissà…

  3. Ma io non potrei mai fare il sindaco. Come si fa a posare tronfi e sorridenti dopo anni di governo della città come quelli passati?

  4. Effettivamente l’osservazione del Consigliere Rapinese non è tanto peregrina. Prima si apposta 15milioni di euro per la costruzione di un palazzetto da 2.500 posti, poi si condiziona il finanziamento della costruzione del palazzetto alla vendita di un immobile invendibile alla modica cifra di 9milioni di euro e, infine, si sostituisce a sette mesi dalla fine del mandato l’Assessore allo Sport con uno che serenamente, e prima di vedere le carte, ci racconta che il palazzetto non serve a nulla. Sembra proprio che sia tutta una trovata del “buon” Sindaco per spedire la patata bollente in corner nella certezza che dopo che il corner sarà battuto il ragazzino ribelle, come per la votazione sul Dormitorio e su quel mostriciattolo giuridico che è il Regolamento, sbaglierà il gol della vittoria a porta vuota. Consoliamoci con il risultato: quello che conta è evitare di spendere 15 milioni per una c***** pazzesca e vedere come sempre il ragazzino ribelle sbagliare a porta vuota! Ma l’opposizione di sinistra è a raccogliere castagne?!? O come più probabile non ha capito la differenza tra un palazzetto da 2.500 posti e le strutture polifunzionali come era la vecchia cara struttura di Muggiò? Mi sa la seconda…..si sa, loro sono sportivi ma non fanno sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo