Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Ribaltone: la Commissione del Senato restituisce il vitalizio a Roberto Formigoni

Ha innescato una polemica di fuoco la decisione della Commissione Contenziosa del Senato della Repubblica con cui è stato restituito il vitalizio all’ex presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni, già condannato in via definitiva due anni fa a 5 anni e 10 mesi per corruzione e ora gli arresti domiciliari. L’organismo presieduto da Giacomo Caliendo (Forza Italia) ha annullato una precedente delibera Grasso del 2015 con cui era stato sospeso il vitalizio e riguaderà tutti i casi simili.

“La decisione, che tiene conto – ha precisato Giacomo Caliendo, senatore di Forza Italia e presidente della commissione adita da Formigoni – di sentenze della Corte costituzionale e delle leggi che si sono susseguite dal 1966 fino al 2019 sul diritto alla pensione che non può essere sospeso se non in caso di evasione o latitanza”.

Scatenato il Movimento Cinque Stelle, con commenti che vanno da “uno schifo” di Stefano Buffagni a “una vergogna” della vicepresidente del Senato, Paola Taverna.

Formigoni, che denuncia “invettive forcaiole rivoltemi contro in questi anni”, ha replicato all’Ansa: “Si deve chiedere a quei parlamentari, a quegli intellettuali e a quei commentatori che tanto si stracciano le vesti di fronte a una sentenza, se ritengano che lo stato di diritto sia ancora il baluardo contro gli abusi di qualsiasi potere a protezione della singola persona o se per qualcuno possa invece essere ripristinata una forma di condanna a morire di stenti”.

TAG ARTICOLO:

3 Commenti

  1. Secondo la Commissione contenziosa del Senato, la delibera Grasso-Boldrini deve tenere conto di una legge successiva che prevede la revoca dell’assegno pensionistico soltanto per condannati latitanti e che non scontino la pena, quindi nessun favore a Formigoni, ma solamente l’applicazione di una norma di legge esistente, la norma non piace? Il Parlamento è (ancora grazie a Dio) sovrano, la cambi…….

  2. Bene, giustamente dopo aver causato il disastro della sanità lombarda che stiamo pagando ora, viene pure premiato. Così siamo messi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab