Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Politica

Venticello di rimpasto in Comune. Rumors: in uscita Bella-Corengia, in entrata i forzisti Gorla-Locatelli

Si torna – insistentemente – a parlare di rimpasto di giunta a Palazzo Cernezzi. Un discorso, soprattutto tra Forza Italia e il sindaco Mario Landriscina, che si era aperto già a inizio anno ma che – come tutta l’attività politica e amministrativa – si era completamente arenato durante l’emergenza sanitaria.

Ora, però, le voci di nuovi contatti e nuove trame si sono infittite. Preludio, forse, alla doppia mossa del cavallo berlusconiano.

Stando ai venticelli tiepidi che spirano tra i corridoi municipali, Forza Italia sarebbe dunque pronta a tornare nell’esecutivo dopo il traumatico addio del novembre 2018 con la doppia uscita di Amelia Locatelli e Francesco Pettignano (poi subito rientrato sotto le insegne di Fratelli d’Italia). Uno strappo politico che ha poi aperto la strada a un anno e mezzo di turbolenze infinite tra i forzisti, il resto del centrodestra e il sindaco stesso.

Ora, la possibile riapertura verso la stretta di mano bis.

I nomi? Stando alle indiscrezioni, in uscita sarebbero dati – su richiesta di Forza Italia ma senza barricate da parte del sindaco – l’assessore ai Lavori pubblici, Vincenzo Bella, e la titolare della delega ai Servizi sociali, Angela Corengia, entrambi nomi scelti direttamente dal primo cittadino nel 2017 e dunque a lui riferibili (il che eviterebbe di intaccare anche i rapporti con gli altri partiti di maggioranza).

 

Molto più sullo sfondo, un terzo nome: quello dell’assessore allo Sport e a Parchi e Giardini, Marco Galli, di provenienza lista civica Insieme per Landriscina (sebbene i recenti attacchi politici provenienti in particolare dal consigliere di opposizione, Alessandro Rapinese, che lo ha invitato a dimettersi una settimana fa, possano persino a preludere a una mozione di sfiducia).

E i forzisti ri-entranti in giunta? Sembra difficile una scelta tra gli attuali consiglieri, se non altro perché il primo dei non eletti, il già consigliere di area rinaldiniana Pasquale Buono, non sarebbe graditissimo come new entry nel gruppo.

Dunque, una coppia di nomi esterni. In pole position (per dire, visto che certezze non ce ne sono, un po’ come in tutta questa girandola potenziale di incarichi e volti) sarebbero il veterano Mario Gorla (sopra) e l’ex assessore ai Servizi sociali, Amelia Locatelli, che dovrebbe però vincere una certa ritrosia a concedere il bis.

Accadrà, non accadrà? Come per tutte le vicende politiche, impossibile dare una risposta inequivocabile e certe. Ma un elemento c’è: un rimpasto di giunta può avere senso ora, quando mancano due anni alla fine del mandato, oppure mai più.

Un commento

  1. BELLA prima del rimpasto di Pulcinella deve riferire del PUT e mostrare I risultati dei lavori affidati alla societa’ privata Monzese per la,spesa,di 100.000,00 euro !!!
    Dopo puo’-anche a dimettersi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: