RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Punti di vista

Lettera a Rapinese: “Io, elettore pentito che paga fior di tasse, i miei figli e il suo ‘chissenefrega’ sulle piscine”

Il 2 aprile scorso il sindaco di Como ha pubblicato su facebook un video di oltre tre minuti durante il quale – camminando nella vasca della piscina Sinigaglia in ristrutturazione (lavori che si sarebbero dovuti chiudere nell’autunno scorso e che ora pare finiranno a maggio) – si esprimeva in questi termini sia sulle lungaggini del cantiere sia sul futuro dell’impianto: “E’ stato uno dei cantieri più sofferti, abbiamo fatto i lavori bene e con calma. Abbiamo verificato che tutto fosse ben fatto e ora i lavori stanno andando avanti tanto che abbiamo fatto anche la sauna, il tetto e il trampolino. Siamo un po’ in ritardo? Chissenefrega. Ma davvero, chissenefrega, l’importante era che i lavori fossero fatti bene e una volta sola”. Quel “chissenefrega”, però, non è stato gradito da un nostro lettore di cui pubblichiamo la lettera integrale (firmata in originale tramite mail, ma abbreviata con le iniziali come da testo per la pubblicazione) ricevuta in redazione all’indirizzo redazionecomozero@gmail.com (attivo per segnalazioni, foto e video anche il whatsapp 335.8366795).

Gentile Redazione, vi scrivo nella speranza che possiate far arrivare al sindaco una risposta che, forse, aspetta di ricevere da qualcuno dopo il video (lo trovate qui, ndr) che ha pubblicato per giustificare i ritardi del cantiere della piscina Sinigaglia (a meno che la sua fosse una domanda retorica).

“Chissenefrega se i lavori sono in ritardo. L’importante è farli bene”, ha detto.

Caro Sindaco, non so se le può interessare ma frega a me che, prima di essere un suo elettore (pentito, e non mi ha fatto il lavaggio del cervello il Pd perché voto destra da sempre, a parte questa volta in cui ho pensato di dare fiducia a lei) sono un cittadino che paga fior di tasse.

Frega a me perché la piscina, che doveva riaprire a novembre 2023 e poi a maggio 2024, ora non si sa quando riaprirà e lei cerca di far passare tutto questo come cura maniacale dei dettagli mentre invece, siamo onesti, avete semplicemente sottovalutato l’entità degli interventi o avete volutamente dichiarato una tempistica che sapevate già di non poter rispettare e poi chissenefrega, qualcosa ci inventiamo.

Invece io ho una figlia che fa nuoto sincronizzato a livello agonistico e da mesi è costretta ad allenarsi in un metro e mezzo d’acqua alla piscina della scuola Foscolo e, senza un’idea di quando la piscina potrebbe riaprire, sta perdendo la passione per questo sport (inizierà a drogarsi?) e un figlio che si allena a pallanuoto all’aperto perché i 3-6 mesi di Muggiò sono diventati 3-6 anni.

Aggiungiamoci anche la terzogenita che ha avuto la splendida idea di nascere poco prima che lei annunciasse la chiusura dell’asilo nido di via Passeri e chissenefrega anche lì, tanto mia moglie non avrà problemi ad accompagnarla in macchina in via Italia Libera al mattino per poi tornare indietro e andare a lavorare in Svizzera puntuale mentre io porto a scuola gli altri due, no? Non c’è mai traffico al mattino in città, giusto? E poi cavoli della nonna ottantaduenne che dovrà andarla a prendere dallo stadio fin lassù e tornare spingendo il passeggino per due chilometri, magari in inverno e con il maltempo. Camminare fa bene agli anziani, quindi grazie.

E per fortuna mio suocero è morto prima che gli togliesse le quotidiane partite di carte alla Combattenti con i suoi amici perché sarebbe stato un casino stare tutto il pomeriggio seduto al tavolino di un bar del centro a buttare giù carte e moccoli tra i turisti. Ad andar bene si sarebbe giocato la pensione a furia di caffè e prosecco pur di non farsi cacciare via per lasciare il posto a qualche americano altospendente.

Eppure era lì anche lui nel 2017, quando lei aveva usato i campi della bocciofila per la sua campagna elettorale al grido di “Bocciamo i partiti” promettendo di sistemarli e stringendo mani salvo poi voltargli le spalle e bocciare i vecchi, e chissenefrega.

Sono sicuro che il mio pensiero non la sfiorerà nemmeno, non mi illudo. Ma io oggi mi domando perché diamine pago le tasse in questa città che mi sta togliendo i servizi più ovvi. E mi domando chi me lo fa fare di resistere ancora in un condominio in cui ormai sono più le case vacanze degli appartamenti dei residenti, visto che ormai il quartiere ricco di servizi facili da raggiungere in autonomia da nonni e ragazzi è un lontano ricordo. Sto seriamente valutando di trasformare anche il mio appartamento in una casa vacanze (conosce qualcuno che potrebbe gestirmela?) e andare a vivere in uno dei comuni limitrofi ma sono sicuro che lei risponderà “chissenefrega”, tanto l’Imu e la Tari continuerei a pagarli, il bilancio è salvo e lei avrebbe un rompic****** in meno in città (ma pure un elettore in meno eh). O no?

L.T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

46 Commenti

  1. Le promesse del sindaco ormai le conosciamo tutte ..il punto è lo fa a chi vuole lui… fatevi una domanda e la risposta viene da sola…punto…

  2. Da elettore (che ancora non ha capito se essere pentito o meno del voto) ammetto che quel “chissenefrega” detto da che all’opposizione non ne faceva passare liscia una, francamente mi lascia perplesso.

    1. Gigante???? Mah…
      legga bene la lettera. Esprime molto bene la delusione di un elettore pentito di un tizio che pensa di essere un grande…ma sta rovinando la citta

  3. Dopo 15 anni di vuoto pneumatico, finalmente c’è un sindaco che fa qualcosa, ergo ha tutta la mia stima (e non sbaglia nulla solo chi non fa nulla).

    Ma quel “chissenefrega” mi ha fatto davvero arrabbiare!
    A me frega! Alla mia schiena frega! Da quando non vado più in piscina mi fa vedere le stelle per giorni di seguito.
    La Sinigaglia andava davvero sistemata, ma non per dire “hai visto quanto sono stato bravo”. Va sistemata perché è un servizio ai cittadini (ergo prima risolvi il disservizio meglio è).

  4. Sono convinto che l’ 80 % dei commenti sia fazioso e diffamante, se è stato votato è perché nessuno era soddisfatto delle precedenti amministrazioni lassiste e clientelari,tutti bravi con la lingua,da dx a sx nessuno escluso!!
    Ora che un’amministrazione si dà da fare,tutti esperti e pronti alla critica, sem propri in Italia e cumasc!!!!

    1. È stato votato perché il cdx si è suicidato con le liti precedenti e un candidato che non suscitava interesse nei comaschi e perché proprio questo ha fatto convergere sul Rapi i suoi voti per non far vincere il csx altrimenti come poteva passare dal 27,32% del primo turno (che è il suo massimo potenziale) al 55% del secondo… i numeri non mentono.

    2. Ma se sta facendo tutto il contrario di quello promesso in campagna elettorale. È il peggiore sindaco di tutti i tempi. Como era una bomboniera, ora è uno SCHIFO. Si faccia un esame di coscienza.

  5. Sarebbe interessante sapere se il signore che si lamenta “giustamente” del problema piscina abbia neglia anni passati sollecitato, le varie amministrazioni, per la soluzione del problema. Per quanto conosca, a me sembra che il problema è vecchio di anni e non imputabile a questa amministrazione e che, salco errori, i ritardi non siano imputabili, almeno non direttamente a questo sindaco. Più volte sono stati evidenziati, nel corso degli anni, problemi burocratici e con gli appaltatori a cui è difficile sottrarsi.

  6. Superman non ha ingannato nessuno: lui è sempre stato così. Ma quanti comaschi hanno mai seguito qualche consiglio comunale per rendersene conto? L’un per cento? La colpa, la vera colpa, è stata di una destra che non ha governato per 5 anni, fino a far emergere “l’uomo solo al comando” per la disperazione, per poi sostenerlo apertamente al ballottaggio, perché – non sia mai – un voto a sinistra avrebbe portato all’infamia. L’avete voluto? Ora ve lo tenete. E la colpa è stata anche della sinistra, che invece di proporre con determinazione fattibilità non ha rinunciato al solito vizio di vagheggiare su pedalate radical chic e diminuzione dei parcheggi, oltre che delegare a infiniti tavoli di confronto e dibbbbbattito qualunque decisione, anche quella di mettere un cestino di rifiuti in piazza. Con la vostra campagna elettorale completamente toppata ve lo siete cercato anche voi, l’uomo forte.

    1. Buongiorno a tutti, per chi avesse seguito, anche solo da semplice Cittadino, le grandiose gesta dei nostri Amministratori negli ultimi 20/30 anni quanto riportato dall’ articolo di ” eeeeeeeee” poteva risultare scontato. E’ quindi ovvio che, quanto NON realizzato precedentemente ha inevitabilmente portato alla situazione attuale, con una miriade di attività che si concentrano in un ” modesto ” lasso temporale……………….il tempo passato é difficilmente recuperabile, se non con grandi sforzi da parte di tutti.
      Come per innumerevoli altre situazioni del nostro Paese, non é più ormai da tempo un problema di destra o di sinistra, é ESCLUSIVAMENTE un problema di fare o di non fare, e chi fa rischia, anche. di sbagliare e a chi non fa o non ha fatto resta esclusivamente la critica……………che spesso non risulta nemmeno costruttiva. Buona continuazione a tutti.

  7. Ma guarda un po questo lettore !! Una figlia va alla Sinigaglia, il figlio andava a Muggiò, il nipotino in via Passeri, il Suocero alla Combattenti, magari forse anche il nonno giostr aio ?? Roba da matti !!! Torni a votare il centro destra che avrà grandi soddisfazioni.

  8. Complimenti bellissima lettera , ha toccato quasi tutti i tasti dolenti di questo sindaco , macano due temi : il verde pubblico che vera ridotto drasticamente dalla ristrutturazione dei giardini pubblici e la ristrutturazione dello stadio , entrambi nello stesso quartiere , che getteranno nel caos la zona col rischio del risultato finale e soprattutto di quando i lavori avranno termine !!

    1. I lavori al parco non mi sembra che vadano avanti….Era necessario chiudere tutto?
      Non si poteva farlo frazionato?
      Spero non rimanga così tutta l’estate …

  9. Lo stadio in centro va bene lì dov’è! Lo vuoi far diventare la Ticosa 2 ? Adesso che c’è una proprietà che vuole investire per sistemare tutta la zona…?? Complimenti!! Bella idea!!!.
    Poi .. Rapinese adesso è diventato il nemico numero 1?
    Tanti che chiacchierano ma negli anni addietro non è che gli altri hanno fatto tutti questi miracoli……
    A me queste coalizioni per andare contro a qualcuno e prendersi la poltrona non piace per niente…

  10. Votato per due tornate elettorali, ma fortunatamente non l’ultima volta.
    Personaggio davvero incommentabile

  11. Complimenti per la lettera. Anche io sono un elettore stra pentito di Superman e le assicuro che siamo in tanti ad esserlo! L’unica cosa positiva è che non verrà mai più rieletto!

  12. Un sindaco che i comaschi non rivoteranno, presuntuoso, poco educato e incapace di dialogare, come dovrebbe, con le altre forze politiche per il bene di Como. Lui pensa solo a se e per se ritenendo che quello che decide debba necessariamente andare bene a tutti ma è evidente che il montante malcontento contraddice i suoi pensieri. Una delusione a 360 gradi

  13. Ottima lettera, mette maggiormente in luce ciò che è già sotto gli occhi di molti… Una città in mano a un sindaco che distrugge i rapporti sociali abolendo i più comuni centri di aggregazione civile, che non ascolta le parti sociali. Una città in cui sedersi a leggere libri sui prati è considerato indecente mentre lo spaccio imperversa al tempio Voltiano e in altre zone verdi… Ecc. Uno sfacelo, un disastro , un sindaco che non conosce il dibattito o al massimo la provocazione da oratorio.

  14. Sig LT applaudo a quello che ha scritto ha perfettamente ragione Questo Super Man come si definisce sta diventando sempre più supponente
    E.V
    che non lo ha votato

  15. Il signor Rapinese non è in grado di amministrare neanche un condominio. Quando il cittadino vota “l’uomo qualunque” il risultato è questo, assistiamo al declino della città di Como mentre le altre città della Lombardia continuano a migliorarsi.

  16. AHAHAHAHAHA mi viene da ridere a pensare che in una piscina che ha 100 anni, dove il calcestruzzo e il ferro oramai saranno “alla frutta”, si sia fatta una fantastica operazione di “camouflage” a suon di centinaia di migliaia di euro dei contribuenti, spacciandola come un operazione che durerà altri 30 anni!!!
    Sindaco, ma chi vuole prendere in giro!! Se ha già avuto problemi di tenuta nelle prime prove di riempimento….vedrà quando metterà “in pressione” l’impianto cosa accadrà!!!

    Proclami per gli allocchi e creduloni!!

    Già perchè ai tempi quando costruirono, il progettista sicuramente andò a prevedere il Copriferro secondo classe e tipologia di esposizione dell’ambiente clorato per evitare la Carbonatazione!!!
    Tutte cose ben note, evidentemente, al Sindaco che giura altri 30 anni di magnificenza acquatica.
    Mi dispiace per il genitore che giustamente scrive lagnandosi, ma realisticamente dovrà prendere in considerazione l’ ipotesi di far cambiare disciplina sportiva ai figli….gli suggerirei d’iscriverli al Curling, nuova disciplina che nascerà nell’impianto del ghiaccio di Muggiò!!

    Ah no…dimenticavo…anche quella è una visione…anzi no un SOGNO da 3/6 me…secoli

    Rapinese…se lo conosci lo eviti!!

    #Rapiout

    1. Esattamente il contratrario:
      /pre·te·stu·ó·so/
      aggettivo
      Addotto come pretesto, fondato su pretesti (non su effettivi argomenti). Qui gli argomenti ci sono tutti.

  17. Per fortuna che qualcuno inizia ad accorgersi che il Nulla è tra noi. Sono almeno 4 anni che lo dicevo, e nessuno ci credeva. Sarebbe arrivato il Nulla, ed eccolo qui; adesso dobbiamo subirlo ancora per 3 anni, sperando che non faccia altri danni. Ci sarà ancora lo scempio della Ticosa, Il non prevedere la riconversione dell’orfanotrofio, lo Stadio in pieno centro, il San Martino, l’ex Sant’Anna, il Politeama, il Mercato coperto, Via del Doss ……
    Almeno la consolazione sarà quella di aver vissuto in contemporanea con il peggior sindaco di Como. Gli antichi romani lo avrebbero condannato alla damnatio memoriae.

  18. Se la memoria non mi inganna di me ne frego nella storia d’Italia ce ne sono già stati, con scarsi risultati, se non sbaglio!

    1. Esattamente.
      Proprio il “me ne frego” poteva risparmiarcelo, ma le parole e gli atteggiamenti che utilizza questo Sindaco indicano la misura della persona che è ed il danno che sta facendo alla cittadinanza.

  19. Belli i sentimenti, intanto tt noi, anche non elettori , godremo ancora di 3 anni di ” magnificenza”…
    Cerchiamo di essere oculati per il futuro

  20. Ha ragione il lettore, pure io stra-pentito di averlo votato, in sostanza non ha fatto davvero niente , anzi ha pure bloccato i lavori in corso o eventuali progetti.. di certo a fine mandato non lo voterà più nessuno.. la piscina di Muggio poteva farla Nessi e Maiocchi e invece niente. Il lungo lago poteva togliere i parapetti invece abbiamo sti schifi di transenne provvisorie , per fare due cose in croce e qui che se la mena …. zero risultati, 100% antipatia, detto da un suo elettore, ripeto stra pentito!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  21. Io, che mai ho votato a destra, plaudo alla lucidità della lettera di L.T. L’unica cosa che non capisco è come sia stato possibile che una persona tanto lucida ed evidentemente acculturata abbia potuto farsi abbindolare da Rapinese e votarlo.

    1. Povera città di boccaloni, il Rapi…ci farà andare bene qualcuno diceva poco dopo il voto, avere uno così come sindaco dopo i quattro anni precedenti di zero assoluto ci voleva proprio.
      Città di Como è ora di reagire troppo tempo perso, e la zona Ticosa è il nostro simbolo da dove ripartire già dalle prossime elezioni.. forse….

  22. meglio tardi che mai…. certo un pò troppo tardi…ma sicuramente in anticipo per le prossime elezioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo