Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
scuola

Scuola in emergenza, Como senza Provveditore da 2 mesi. Sindacati: “Ritardo inammissibile”

Sindacati comaschi all’attacco per il “ritardo inammissibile” sulla nomina del nuovo provveditore agli studi.

“Dall’inizio di settembre Como è senza un provveditore – denunciano – non si è ancora trovato un sostituto per Roberto Proietto”.

Ragione per cui i sindacati della scuola Flc Cgil, Cisl scuola dei Laghi, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda hanno chiesto un incontro urgente all’ufficio scolastico territoriale, anche in video conferenza.

“Siamo all’interno di una condizione di emergenza sanitaria nazionale e territoriale – scrivono i sindacati – e in questa fase difficile, c’è la necessità di supportare gli istituti scolastici anche nelle procedure operative. E, per noi, non avere ancora un dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Como, figura fondamentale e punto di riferimento per le scuole è del tutto inammissibile”.

TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: