Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Solidarietà e Sociale

I volontari in cucina dell’Ozanam: cuore, prelibatezze e un mondo di solidarietà. Vuoi unirti a loro? Puoi

Compleanno per il gruppo “Volontari in cucina per Ozanam” nato nell’aprile del 2019 che compie due anni.

Tutto prese il via su iniziativa di alcuni volontari dell’associazione comasca Siticibo da anni impegnata a combattere gli sprechi alimentari raccogliendo e distribuendo a chi ha bisogno le eccedenze delle mense o delle grandi distribuzioni.

Oggi il gruppo è costituito da una ventina di persone che, suddivise in quattro brigate, ciascuna guidata da un volontario “chef”, si alternano tutte le domeniche nella cucina di Casa Ozanam preparando e distribuendo agli ospiti una cena un po’ speciale.

Ogni domenica viene proposto un menù diverso e fra le brigate si è aperta una vera e propria gara gastronomica. Da due anni quindi gli ospiti della Piccola Casa Federico Ozanam, grazie alla preziosa collaborazione dei volontari in cucina, vivono la domenica in modo speciale.

L’aiuto però non è mai abbastanza: ecco perché Ozanam da il via ad una nuova campagna per la ricerca di volontari che, con serietà e continuità, abbiamo voglia di aiutare in cucina e di intrattenere gli Ospiti nelle domeniche pomeriggio.

Nel pieno rispetto delle norme di igiene, sicurezza e contenimento della diffusione del virus Covid-19 verranno organizzati corsi di Igiene alimentare e aziendale (haccp) obbligatori per tutti coloro che volessero diventare volontari.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Responsabile della Riabilitazione Piccola Casa Ozanam, Luca Giancola all’indirizzo mail: inforiabilitazione@ozanamcomo.it

La Piccola Casa Federico Ozanam che accoglie e assiste da più di 80 anni bisognosi senza fissa dimora, in via prevalente uomini anziani e soli, in difficoltà economiche. Inizialmente definito dormitorio oggi Ozanam, con sede in via Cosenz a Como, è una vera e propria “Casa di Accoglienza” che negli anni – grazie alla generosità di privati, associazioni, enti pubblici, istituzioni varie – ha incrementato qualità e quantità degli aiuti offerti: refezione serale, distribuzione di biancheria e vestiario, interventi di riavvicinamento alle famiglie, accompagnamento ai servizi e uffici del territorio, ricoveri ospedalieri o presso case di riposo, ricerca di posti di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab