RADIO COMOZERO

Ascolta la radio
con un click!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Solidarietà e Sociale

VIDEO Rebbio, il sogno dei giovani: “Un campo sportivo per la scuola, per tutti”

“Un campo, una scuola, un quartiere”, è il progetto presentato oggi per il campo sportivo dell’istituto comprensivo di Como Rebbio in via Cuzzi. L’iniziativa si basa sull’attivazione della piattaforma di Crowdfunding (raccolta fondi) di Fondazione Comasca, con il sostegno del Comune di Como e di Coop Lombardia quale principale partner dell’iniziativa dedicata al quartiere dove è radicata da più di quarant’anni.

Attraverso la piattaforma si raccoglieranno dei fondi con l’obiettivo di riqualificare un terreno di pertinenza della scuola Fogazzaro di Rebbio, trasformandolo in un campo sportivo polifunzionale, fruibile durante l’intero arco della giornata, aperto al quartiere in modo da costituire un prezioso spazio di aggregazione per i giovani. Alla presentazione ha partecipato anche Awudu Abass, ex studente della scuola, oggi ala piccola dell’Olimpia Milano e della nazionale italiana di basket, mentre Gianluca Zambrotta, altro illustre ex alunno della Fogazzaro, sosterrà l’iniziativa con un suo contributo video.

Grazie a questo progetto la scuola e le diverse realtà presenti sul territorio si propongono di promuovere la collaborazione e l’inclusione fra soggetti diversi, pubblici e privati, offrendo ai giovani – soprattutto della scuola e del quartiere – una possibilità di incontro, di conoscenza reciproca, di condivisione di esperienze che in modo particolare si possono realizzare attraverso lo sport.

“Un campo, una scuola, un quartiere” sarà visibile a partire da lunedì 26 marzo sulla piattaforma della Fondazione Comasca all’indirizzo dona.fondazione-comasca.it, e proprio lunedì alle ore 19.00 presso l’istituto comprensivo di Como Rebbio sarà presentato al quartiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TAG ARTICOLO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti:

Videolab
Turismo