Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Ambiente

Como, tre asili comunali al freddo. “Un guasto, contestiamo l’azienda”. E Bonduri si scusa

Ben tre asili comunali al freddo, stamattina, per un guasto. E, comprensibilmente, ridda di polemiche annesse (di cui abbiamo dato conto qui).
Ora il Comune di Como prende posizione ma porge anche le scuse a studenti e famiglie.

“Nonostante gli uffici abbiano ricordato al gestore degli impianti termici la necessità di riaccenderli con anticipo in modo che tutti gli edifici scolastici fossero adeguatamente riscaldati alla ripresa delle lezioni – si legge nella nota – si è verificato un guasto al sistema di telecontrollo che ha ritardato la partenza in tre asili (via Palestro, via Passeri, via Longhena)”.

“Ora gli impianti sono accesi e resteranno in funzione anche questa notte fino al raggiungimento della temperatura prevista – precisa ancora il Comune – Il settore Lavori pubblici sta provvedendo a contestare il mancato adempimento da parte del gestore nei termini del capitolato. L’assessore alle Politiche educative Alessandra Bonduri esprime ai genitori il proprio dispiacere per quanto accaduto e si impegna a promuovere un indirizzo operativo per rimborsare loro il costo della giornata”.

TAG ARTICOLO:

4 Commenti

  1. Il “buon” Sindaco, in un’intervista di qualche mese fa alla televisione locale, aveva detto che il “buon” governo della città dipende essenzialmente dall’ordinaria amministrazione. Se lo si prendesse sul serio, la Sua sarebbe la peggior Amministrazione che questa città ricordi. Abbiamo piscine non funzionanti, opere d’arte rattoppate, asili al gelo, scuole inagibili, crateri per le strade, ecc.ecc. Un disastro!
    Fortunatamente non tutti gli danno ascolto e per molti una “buona” Amministrazione si riconosce dalla “visione” di medio/lungo periodo che questa ha della città. In altri termini quali iniziative e quali opere servono per rendere migliore e più vivibile la nostra città fra 5, 10….20anni.
    Fortunatamente per tutti, questa Amministrazione è concentrata, come dice il “buon” Sindaco sull’”ordinaria amministrazione”. Se non fosse così, i disastri si proietterebbero sul futuro della città e delle nuove generazioni.
    Consoliamoci! La modestia del “buon” Sindaco e della Sua Giunta ci preserva da un futuro peggiore ?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: