Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Attualità

Appello di Pietro: “Aiutateci, facciamo parlare i sentieri”. 16 km di poesia tra Brunate, Como, Cernobbio e Maslianico

“Aiutateci a far parlare i sentieri comaschi”.

L’appello del menestrello della poesia, il collega de La Provincia Pietro Berra, è per un’idea che ci piace tanto.

Spiega:

“Come Tre ragazze appassionate di cultura, turismo e territorio appena uscite da un master sul tema promosso da Enaip Como – Mariaida OrtelliSara Tognela e Giordana Ingrassia – hanno vinto con il supporto della nostra associazione Sentiero dei Sogni il bando YouthBank Como di Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus per realizzare 20 audioguide trilingui dedicate ai 16 autori e punti di interesse della #LakeComoPoetryWay, più altri quattro che caratterizzano la mulattiera del Carescione, via Bertacchi e la funicolare Como-Brunate (parte di un polmone verde da noi ribattezzato la Riviera delle Api). Il progetto “Sentieri parlanti” include anche la valorizzazione delle casette dei libri e altre iniziative di promozione degli itinerari cultural/pedonali. Scoprite i dettagli aprendo il link qui sotto e, se il progetto vi piace, aiutateci con una donazione a raggiungere la quota che manca (costantemente aggiornata nello stesso link, attraverso il quale potete donare direttamente sui conti della Fondazione) per poterlo attivare”.

SENTIERO DEI SOGNI

“Sentieri Parlanti – dalla Lake Como Poetry Way alla Riviera delle Api”: con questo progetto potrai ascoltare mentre cammini, direttamente dal tuo cellulare, i 16 autori (dai Plini ad Alda Merini) che caratterizzano la Lake Como Poetry Way, itinerario pedonale di 16 km attraverso i Comuni di Maslianico, Cernobbio, Como e Brunate, scandito da 12 casette per lo scambio di libri. E scoprirai, sempre seguendo il racconto di grandi autori, altri sentieri che attraversano la Riviera delle Api, polmone verde tra Como, Brunate, Blevio e Tavernerio. Sostieni anche tu il nostro progetto con una donazione!

Il progetto

Il progetto Sentieri Parlanti – dalla Lake Como Poetry Way alla Riviera delle Api si propone di innovare, ampliare e avvicinare a fasce di popolazione (giovani, non vedenti, turisti stranieri e stranieri residenti sul territorio), solitamente meno coinvolte, un percorso pedonal-culturale cresciuto dal basso negli ultimi 3 anni: la Lake Como Poetry Way, 16 km tra Maslianico, Cernobbio, Como e Brunate raccontati attraverso 16 autori e scanditi da 12 little free library (casette di legno per lo scambio di libri) e anche da una quarantina di cartelli poetici disseminati lungo la mulattiera (salita San Donato/Sentiero Alda Merini) che dal 1817 collega Como con Brunate. Proprio qui, ai piedi del monte di Brunate, comincia la Riviera delle Api, polmone verde che davvero fino agli anni Trenta veniva chiamato Riviera, e nei secoli passati i francescani, presenti nell’area con diversi conventi, proposero di intitolare a San Francesco. Oggi, nell’Italia e nella città di Como alle prese con il Covid-19 e con l’emergenza ambientale, noi proponiamo di dedicarla alle api, che caratterizzano quest’area dal 1790 e ancora oggi sono allevate da 8 apicolture, e sono il simbolo, oltre che della lotta al surriscaldamento globale, anche della “piccola ape furibonda” Alda Merini, poetessa cui dal 2019, per iniziativa della nostra associazione Sentiero dei Sogni, è stata dedicata una parte della mulattiera che fece conoscere i suoi nonni, al centro della rete di sentieri (Carescione, via Bertacchi, sentiero Camango Volta-Garzola) che intendiamo raccontare e valorizzare.

COME DONARE

L’itinerario, costruito da Sentiero dei Sogni con Wikimedia Italia, coinvolgendo una rete di una dozzina tra associazioni, enti e fondazioni locali (Accademia PlinianaLa SteccaFondazione Alessandro Volta, Il Giardino della ValleAuser Como, Impresa sociale Miledù, associazione Villa del GrumelloEx Alunni Liceo VoltaEx Alunni scuola media “Marmori” di Cernobbio, Comuni di Brunate, Cernobbio, Como e Maslianico) sarà rafforzato con:

  • creazione di 20 audioguide relative ad altrettanti punti di interesse che si incontrano lungo i percorsi individuati, in lingua italiana, inglese e francese, per permettere di scoprire autori e opere che hanno vissuto e/o narrato i luoghi in cui si cammina. L’ascolto avviene direttamente dal proprio smartphone, grazie a dei codici QR posti sulle 12 casette dei libri e i 40 cartelli poetici già presenti lungo la Lake Como Poetry Way;
  • organizzazione di 2 giornate promozionali in cui i percorsi saranno raccontati dalla viva voce delle tre autrici delle audioguide;
  • creazione di schede informative e timbri da associare alle casette dei libri in modo che da semplici punti di scambio si trasformino in punti di bookcrossing rendendo possibile seguire il percorso che faranno nel mondo i libri liberati, più organizzazione di una conferenza sul bookcrossing aperta a tutta la popolazione e destinata in particolare alle associazioni che si prendono cura delle casette dei libri;
  • promozione dei percorsi sui social attraverso un visual storytelling mirato alle diverse tipologie di fruitori (appassionati di trekking e letteratura, famiglie, giovani e turisti).Per maggiori informazioni sulla Lake Como Poetry e gli autori che la caratterizzano: sentierodeisogni.it/project/lake-como-poetry-way/

Vantaggi per la comunità

Il progetto risponde ai seguenti bisogni sentiti da una parte significativa della comunità comasca:

  • Riqualificare aree verdi e urbane: il progetto si concentra sulla valorizzazione delle connessioni tra l’area urbana di Como e i Comuni limitrofi (Cernobbio/Maslianico, Brunate e Tavernerio) attraverso percorsi pedonali, prevalentemente verdi, attualmente trascurati, di cui si incentiverà la fruizione e la cura, in continuità e sinergia con giornate di pulizia dei sentieri stessi già promosse dalla nostra associazione Sentiero dei Sogni assieme ad altre;
  • Valorizzare il territorio attraverso la creazione di eventi culturali: per promuovere i sentieri al centro del progetto e lanciare le audioguide che li raccontano verranno organizzati due eventi con il format delle Passeggiate Creative, uno aperto a tutti, l’altro riservato alle scuole, in cui le tre giovani promotrici del progetto racconteranno a viva voce i contenuti delle audioguide, affiancate dal conduttore esperto dei percorsi, innescando così anche un positivo scambio di competenze intergenerazionale;
  • Limitare l’emarginazione sociale: nella fase di progettazione e sperimentazione dei podcast è previsto un confronto con esponenti dell’Unione italiana ciechi per ottimizzare i contenuti in modo che possano aiutare le persone non vedenti a fruire dei percorsi.

Ricadute sul turismo

I contenuti digitali (audioguide, schede informative) saranno disponibili, oltre che sul sito dell’associazione Sentiero dei Sogni e sui social collegati, su una sezione dedicata alla Lake Como Poetry Way già esistente sulla piattaforma WikiVoyage, guida free mondiale che fa capo alla Wikimedia Foundation ed è alimentata da una grande community internazionale, quindi garantisce sia la permanenza online nel lungo periodo, sia una reale ampia fruizione a livello internazionale. Il sistema di promozione della Lake Como Poetry Way ha già dimostrato di essere efficace, tant’è vero che di recente è stata segnalata dal quotidiano inglese “The Telegraph” tra le cose fondamentali da sperimentare a Como per i turisti internazionali, è stata consigliata da “Dove Viaggi” del “Corriere della sera” come meta per il turismo interno ed è diventata un punto di riferimento anche per i cittadini lombardi interessati al trekking e a gite originali, come testimoniamo i servizi della rivista “Orobie”, del quotidiano “La Provincia” e di tante altre testate regionali.

COME DONARE

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti: